facebook rss

Vere Italie in tour per le Marche
«Poi torniamo sempre a Macerata»

INIZIATIVA - Stefano Parcaroli ha presentato il progetto che prevede la promozione del territorio attraverso video e foto in luoghi e produttori di eccellenza. Intanto papà Sandro si vede sindaco: «L'anno prossimo spettacolo di luci per il centenario dell'opera allo Sferisterio»
Print Friendly, PDF & Email

VereItalie_FF-1-325x217

Stefano Parcaroli ha presentato il nuovo progetto di Vere Italie

 

di Alessandra Pierini (Foto Fabio Falcioni)

Un viaggio enogastronomico alla scoperta delle eccellenze che attraversa le Marche per poi ricondurre sempre a Vere Italie, il ristorante in centro storico a Macerata. L’iniziativa è stata presentata questa mattina da Stefano Parcaroli, titolare di Vere Italie e dei suoi collaboratori. In platea a guardare papà Sandro che si vede già sindaco e, a margine della conferenza, sogna: «L’anno prossimo per i 100 anni della lirica allo Sferisterio vorrei fare uno spettacolo stratosferico di luci prima della prima». 
Riportare Macerata al centro è la priorità anche per Stefano Parcaroli: «La nostra esperienza ci sta portando in tante belle aziende vicino a noi, Vere Italie si pone come collettore di idee e strumento di promozione delle tante realtà inesplorate, che vanno scoperte e riscoperte».

VereItalie_FF-10-325x217

Da sinistra Georgia Andreozzi, Federico Minelli ed Erika Mariniello

Con “Vere Italie in tour” le visite a fornitori e produttori d’eccellenza si trasformano in episodi video, fotografi e testi che saranno diffusi attraverso social e blog aziendale. L’obiettivo è quello di incentivare la ricerca accurata di quanto c’è da conoscere nel territorio, a volte basta girare l’angolo. I primi quattro episodi saranno dedicati a Grottazzolina e alle Fattorie Scibè. La squadra che li ha realizzati è composta dalla gastronoma Georgia Andreozzi, dalla giornalista di viaggi Erika Mariniello e dal consulente e fotografo Federico Minelli. Il viaggio viene fatto su mezzi elettrici del gruppo Cascioli. «La mobilità elettrica ed ecosostenibile – spiega Ernesto Cascioli – sposa perfettamente questo progetto».

VereItalie_FF-8-650x434

Sandro Parcaroli in platea

VereItalie_FF-2-650x434

VereItalie_FF-9-650x434 VereItalie_FF-11-650x434 VereItalie_FF-12-650x434

 

Articoli correlati




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X