facebook rss

Dal centro alle frazioni:
arriva il cinema itinerante
Film proiettati su un furgone

L'INIZIATIVA del Comune di Ancona prenderà corpo nei weekend di fine luglio e agosto. Tredici gli appuntamenti fissati. La tecnica della proiezione su un mezzo era stato un esperimento del Primo Piano Festival
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio dell’anfiteatro di Posatora

 

Tredici film per altrettanti appuntamenti cinematografici. Si chiama ‘Cinema all’aperto itinerante’ l’iniziativa del Comune di Ancona che si svolgerà nei weekend di fine luglio e agosto. I film – orario di inizio compreso tra le 21 e le 22 – verranno proiettati su un furgone attrezzato e saranno visibili gratuitamente. Gli appuntamenti sono fissati per sabato e domenica in location come piazza Salvo D’Acquisto (25 luglio), Posatora, Villa Beer (primo agosto), Montesicuro (2 agosto), Varano (8 agosto), Candia (9 agosto), Gallignano (30 agosto), Sappanico (22 agosto), Collemarino (23 agosto), Torrette (28 agosto), Aspio(29 agosto) e Passetto (15 agosto). La scelta dei titoli non  stata ancora ufficializzata. I film, come riportato nel documento istruttorio, «pur non essendo di ultima visione, saranno scelti dall’amministrazione comunali tra quelli di maggior successo e proiettati nelle sale cinematografiche nell’ultimo periodo, previa disponibilità dei titoli stessi alla proiezione all’aperto». L’iniziativa comunale è stata adottata perchè  «è importante e necessario stimolare ed alimentare la forza della comunità e lo stare insieme, pur nel rispetto delle norme igienico sanitarie vigenti; potersi incontrare e condividere una serata insieme nel proprio quartiere diventa di grande aiuto per la cittadinanza per affrontare le sfide di questo particolare periodo storico». Le proiezioni sui furgoni erano state l’esperimento del Primo Piano Festival 2019, con i mezzi collocati a piazzale Loreto e piazza d’Armi. Il cine-furgone comporterà un alleggerimento delle casse comunali di circa 30mila euro. L’organizzazione degli spettacoli avverrà con il rispetto di tutte le norme anti Covid.

(fe.ser)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X