facebook rss

Franchi svizzeri nei filtri d’aria delle auto:
tre denunce per riciclaggio

ANCONA - Blitz allo scalo Marotti da parte della Finanza e delle Volanti della polizia: bloccato un gruppo di camionisti albanesi. Sotto sequestro soldi per l'equivalente di circa 150mila euro
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Franchi svizzeri nascosti nei filtri d’aria delle auto: tre cittadini albanesi denunciati per riciclaggio. Sono stati fermati sabato notte dalle Volanti della polizia e dalla Guardia di Finanza  nei pressi dello scalo Marotti. Gli agenti della questura si sono insospettiti poichè c’era un’auto ferma che sembrava essere in attesa di qualcuno. A un certo punto, si è avvicinato alla vettura un uomo con in testa un cappuccio. Portava sotto il braccio un contenitore voluminoso. Come ha visto i poliziotti è scappato. La fuga è durata poco. L’uomo, poi identificato in un cittadino di origine albanese, è stato fermato e perquisito. Quel contenitore era un filtro dell’aria di un’auto con all’interno circa 80mila franchi svizzeri. L’automobilista in attesa, anche lui albanese, è stato controllato dai finanzieri. Le indagini immediate hanno portato a rintracciare allo scalo Marotti una bisarca con sopra una decina di vetture. In due filtri dell’aria di altrettanti veicoli sono stati trovati altri franchi svizzeri. Stesso rinvenimento dell’abitacolo della bisarca, dove c’era un conducente albanese. Qui sono stati rinvenuti anche contanti in euro. Alla fine, sotto sequestro sono finiti soldi per un ammontare complessivo di circa 150mila euro. I tre sono stati denunciati per riciclaggio. L’uomo che aveva provato a scappare è stato denunciato anche per resistenza a pubblico ufficiale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X