facebook rss

Capitale Italiana della Cultura,
Ancona rilancia la sua candidatura

APPUNTAMENTO - Domenico 2 agosto, alla Mole, la presentazione del dossier per il 2022. L'assessore Marasca: «Non ci siamo mai fermati»
Print Friendly, PDF & Email

La Mole vanvitelliana

 

Ancona rilancia la sua partecipazione per Capitale Italiana della Cultura 2022 e domenica 2 agosto, alle 18,30, alla Mole Vanvitelliana, presenta alla città il dossier a sostegno della candidatura. Sarà un racconto a più voci sul percorso singolare del dossier, reso ancora più atipico a causa del Covid e del lockdown, ma condiviso con associazioni sociali e culturali, imprese, singoli cittadini e professionisti. Nel corso dell’incontro, a cui parteciperà anche il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, sarà spiegato il meccanismo del bando e saranno descritte le traiettorie della candidatura di Ancona.
«Non ci siamo fermati mai, nessuno di quanti si occupano davvero di cultura in questa città si è fermato – sottolinea l’assessore alla Cultura, al Turismo e alle Politiche giovanili Paolo Marasca -. Sono nati progetti, sono cambiati obiettivi, si sono allacciate relazioni. Tutte e tutti hanno mostrato un grande senso di comunità culturale, che speriamo sia ben visibile nel dossier che consegniamo al Ministero. Credo che Ancona stia mostrando, tra mille problemi e ampi margini di crescita, come la cultura possa davvero essere una leva di trasformazione sociale senza pari». Per partecipare è obbligatorio recarsi dalle ore 18:00 presso la biglietteria spettacoli della Mole (in Sala Boxe Omero) per registrarsi e avere l’assegnazione del posto in platea e il ticket per l’aperitivo dopo la presentazione.

Capitale italiana della Cultura: Ancona ci riprova nel 2022

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X