facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Tirreno – Adriatico 2020:
‘doppia’ tappa a Castelfidardo

CICLISMO - Sabato 12 e domenica 13 settembre i ciclisti attraverseranno il territorio della città della fisarmonica. Riunione in prefettura per affrontare i principali aspetti afferenti lo svolgimento della gara in condizioni di sicurezza stradalle e nel pieno rispetto del protocollo anti-Covid
Print Friendly, PDF & Email

 

 

La Tirreno Adriatico 2020 in programma dal 7 al 14 settembre farà tappa anche a Castelfidardo.  Sarà un’edizione particolare quella della Tirreno–Adriatico Eolo, non solo per il periodo in cui si correrà ma anche perché avrà la particolarità di svolgersi su otto tappe anziché le sette consuete, due in particolare quelle che interessano il territorio comunale. Si tratta della sestae settima tappa. La prima, la Castelfidardo – Senigallia è prevista per sabato 12 con partenza da Piazzale Don Minzoni alle ore 11.50. Tappa ondulata nella prima parte e in seguito pianeggiante, non particolarmente impegnativa. Da Numana, attraverso Ancona (parte esterna), Offagna, Jesi e Ostra si svolge un percorso di avvicinamento a Senigallia dove si percorreranno 4 giri di un circuito di circa 16 km. Completamente pianeggiante, si svolge tra strade cittadine ampie e ben pavimentate e la campagna limitrofa dove si percorrono strade larghe con manto talvolta usurato. Ultimi 3 km interamente cittadini con ultima curva ai 1000 m. Le settima tappa invece, la Pievetorina – Loreto, è in programma per  domenica 13 con passaggio a Castelfidardo e 3 giri di circuito in zona Acquaviva nel primo pomeriggio. È la tappa dei Muri. Sono tutti concentrati nei 3 giri di circuito che portano la corsa a affrontare 3 volte la salita di Loreto (che costituisce l’arrivo più 3 volte il passaggio in un’altra zona) e 3 volte quello di Recanati (v.Paolina Leopardi). Avvicinamento costantemente in discesa dai Monti Sibillini passando da Camerino e raggiunta la valle del fiume Potenza si affrontano le salite Montefano e Osimo prima di entrare nel circuito finale. Circuito finale di 25 km che prevede di affrontare le due salite di Loreto e quella di Recanati. Ultimi chilometri tutti in salita con pendenze attorno al 10%.

Proprio ieri pomeriggio si è svolta in Prefettura una riunione organizzativa per le 2 tappe sul territorio della provincia di Ancona (la 6 e la 7 appunto). Alla riunione hanno partecipato il Dirigente della Polizia stradale di Ancona, i rappresentanti delle Forze di polizia, dei Vigili del Fuoco, dell’Amministrazione provinciale e dei Comuni interessati dal percorso. Nel corso dell’incontro sono stati affrontati i principali aspetti afferenti lo svolgimento della gara ciclistica in condizioni di sicurezza, con particolare riferimento al presidio delle diverse intersezioni ed accessi sul percorso. La manifestazione si svolgerà nel pieno rispetto del Protocollo anticovid-19 vigente per le competizioni ciclistiche internazionali a tappe, – fa sapere la Prefettura in una nota stampa –  con previsione di aree “sterili” in partenza ed all’arrivo alle quali saranno ammessi esclusivamente gli addetti ai lavori accreditati, previo controlli anticontagio. Non sarà ammessa la presenza di pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X