facebook rss

Escursionisti bloccati a 1.300 metri ,
soccorsi nella notte

SIBILLINI – L’sos è scattato intorno alle 22,30 dalle Gole dell'Infernaccio. Quattro le persone in difficoltà. Sul posto i vigili del fuoco di Fermo con due mezzi e il Soccorso Alpino e Speleologico. A Isola San Biagio di Montemonaco i sanitari del 118
Print Friendly, PDF & Email

 

I vigili del fuoco di Fermo e il Soccorso Alpino e Speleologico questa notte sono stati chiamati ad effettuare un soccorso a 1.300 metri di quota.

L’sos è partito intorno alle 22,30 da sopra le Gole dell’Infernaccio dove i quattro, tre uomini e una donna, abruzzesi, di cui uno lievemente infortunato e dunque con difficoltà a camminare, erano rimasti bloccati a circa 1.300 metri di quota.

Così i vigili del fuoco di Fermo sono arrivati sul posto con due mezzi e, insieme al Soccorso Alpino, hanno raggiunto i quattro per poi trasportarli fino a Isola San Biagio (Montemonaco), dove ad attenderli c’erano i sanitari del 118. Gli escursionisti erano partiti da Montefortino per poi restare bloccati, per il buio e per l’infortunio occorso a uno di loro, lungo un sentiero. Grazie all’intervento dei soccorritori, però, tutto si è risolto nel migliore dei modi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X