facebook rss

Plebiscito per Moreno Pieroni:
è sindaco di Loreto per la terza volta

AMMINISTRATIVE 2020 - L'assessore regionale uscente ha seminato con un 69,65% di consensi i competitor Paolo Albanesi e Gianluca Castagnani
Print Friendly, PDF & Email

Se le Regionali ruotavano attorno a più candidati, la partita per le elezioni comunali di Loreto si giocava tutta sul terzetto Pieroni-Castagnani-Albanesi.

Moreno Pieroni subentra nella carica di sindaco a Paolo Niccoletti

Non c’è stata storia da raccontare: Moreno Pieroni, 59 anni, in passato già due volte sindaco della città mariana e assessore regionale uscente, con la sua lista civica ‘Loreto nel cuore’ ha stravinto ed è andato oltre. Con il 69,65% dei consensi ha seminato i competitor Paolo Albanesi, 52 anni, responsabile tecnico di una ditta (Prima Loreto lista civica con tutti i simboli dei partiti di centrodestra) che si è fermato al 15,73,% e Gianluca Castagnani, 53 anni, funzionario regionale e consigliere comunale di minoranza uscente (lista Siamo Loreto in corsa anche per il Consiglio regionale con la civica Civitas) attestato sul 14,62%

La vittoria plebiscitaria di Pieroni si è profilata netta all’orizzonte già verso le 10.30 di stamattina all’esito dello scrutinio dei primi seggi dei 10 attivati sul territorio lauretano. La conferma è arrivata poi in tarda mattinata con i risultati finali: 4.801  preferenze per lui contro  le 1.084  di Albanesi e le  1.008 di Castagnani. Per le Comunali 2020 ha votato il 61,7% degli 11. 907 elettori lauretani, (7.339), il 69,47% dei quali hanno premiato la lista di Pieroni,  14,49% quella di Castagnani e il 15,69% quella di Albanesi

Paolo Albanesi al seggio

«Vi abbracciamo tutti, grazie di Cuore della Vostra fiducia ed ora… al lavoro per una Loreto nel cuore» è stato il primo commento della lista del nuovo sindaco. I primi a complimentarsi sono stati proprio i due avversari. «Onore a Moreno Pieroni e tutta la sua squadra per il clamoroso risultato ottenuto….Noi siamo all’opposizione con la giusta determinazione ma sarà sempre e comunque un’opposizione onesta e costruttiva per il bene della Città» ha commentato a caldo Paolo Albanesi. Anche Gianluca Castagnani ha ringraziato tutti per il sostegno. «In un mese e mezzo penso di aver fatto un mezzo miracolo. Mettere su una lista comunale e una regionale per la circoscrizione di Ancona. Doppia candidatura e campagna elettorale sia regionale sia comunale. Tutto da solo. Senza partiti dietro. Senza organizzazione e appoggi di qualcuno “in alto”».

Gianluca Castagnani al seggio

«Per la prima volta nella vita devo dirmi bravo da solo. – ha aggiunto Castagnani – Penso che pochissimi avrebbero potuto fare quello che ho fatto io, cercare candidati, raccogliere firme, girare la provincia in lungo e in largo, continuare la mia attività di consigliere comunale sino all’ultimo e tanto altro. Ancora una volta intellettualmente libero. Ringrazio la mia famiglia per la Santa Pazienza e per avermi fatto trovare sempre “i panni puliti e le camicie stirate” . I veri amici che si sono dimostrati veri proprio in queste situazioni. Coloro che hanno espresso molte più preferenze di quelle che ho preso (molte annullate perché associate ad un simbolo di partito). Ora il progetto ha preso forma e lo portero ‘avanti sia in sede regionale sia comunale. Nessuno, penso che negli.ultimi anni, abbia fatto tanto».

In attesa della convalida degli eletti, alla lista del sindaco vengono assegnati 11 seggi in Consiglio comunale, 3 andranno alla lista di Albanesi e 2 a quella di Castagnani che siederanno entrambi di diritto nell’assemblea cittadina lauretana.

Redazione CA

Elezioni comunali di Loreto: sfida a tre per la fascia tricolore

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X