facebook rss

Comunali, aule ancora da igienizzare:
a scuola le lezioni partono in ritardo

SENIGALLIA - Disagi stamattina nei plessi scolastici di Marzocca-Montignano e alla Leopardi, sedi di seggio fino a ieri. Il Comune si scusa: «Lo scrutinio delle schede è terminato nelle prime ore del mattino ma dopo le prime segnalazioni gli uffici comunali competenti si sono immediatamente attivati»
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Stamattina in alcune scuole di Senigallia, adibite a seggio elettorale nello scorso week end, i dirigenti scolastici hanno dovuto gestire l’ingresso in aula di docenti e studenti, «in presenza di una presunta mancata o incompleta pulizia e sanificazione dei locali». Il Comune di Senigallia interviene per far chiarezza in merito alle criticità e disguidi verificatesi soprattutto nelle scuole di Marzocca-Montignano e alla Leopardi, dove al suono della campanella d’entrata, questa mattina genitori e bambini sono stati invitati ad attendere fuori per permettere le conclusione delle operazioni di smantellamento dei seggi e la sanificazione dei locali.«Va detto anzitutto che la volontà del ministero dell’Interno di riaprire tali scuole già nella giornata di mercoledì è stata presa allo scopo di non far perdere ai ragazzi un ulteriore giorno di lezione: è ovvio che per Senigallia, anche teatro di elezioni amministrative, la scelta ha comportato un impegno maggiore per garantire il regolare ritorno in aula.- specifica una nota ufficiale dell’ente – Infatti il Comune aveva puntualmente pianificato l’esecuzione dei lavori di igienizzazione e sanificazione negli istituti individuati come sede di seggio elettorale, attraverso l’affidamento del servizio a tre ditte specializzate, dislocate su altrettante aree del territorio comunale. Inoltre, va appunto tenuto in considerazione che a Senigallia si sono svolte anche le elezioni per il nuovo sindaco e il rinnovo del consiglio comunale, le cui procedure di spoglio, già di per sé maggiormente complesse rispetto a quelle del referendum e delle regionali, sono iniziate martedì mattina per concludersi solo nella tarda serata».

Proprio il protrarsi delle attività di scrutinio in alcuni seggi ha determinato ritardi nell’avvio delle procedure di smontaggio degli arredi elettorali «e, conseguentemente, in alcune sedi, delle operazioni di pulizia, igienizzazione e sanificazione, che sono comunque state garantite dai componenti del seggio elettorale anche durante le operazioni di voto in tutti i seggi. Tuttavia, anche nelle sedi che hanno terminato per ultime lo spoglio, tutte le attività di pulizia e prevenzione sono state completate nelle prime ore del mattino.- sottolinea il Comune di Senigallia – Appena ricevute questa mattina le prime segnalazioni, gli uffici comunali competenti si sono immediatamente attivati per verificare quanto accaduto. L’Amministrazione comunale, che si scusa comunque con i docenti, le famiglie e tutto il personale scolastico coinvolto per i disagi riscontrati, per fortuna limitati, ha infatti provveduto ad acquisire dalle imprese di pulizia incaricate una dettagliata relazione sulle prestazioni eseguite, da condividere poi con i dirigenti scolastici al fine di adottare tutte le misure organizzative necessarie per scongiurare il ripetersi di analoghi episodi in futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X