facebook rss

Antica Suasa, reperti riconsegnati
alla Soprintendenza:
premiati Pm e forze dell’ordine

CASTELLEONE DI SUASA - Erano stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Senigallia, nell'ambito di un'indagine più ampia condotta sul territorio. Attestato di merito al sostituto procuratore della Repubblica Rosario Lioniello e alla squadra di militari che ha operato
Print Friendly, PDF & Email

 

Venerdì scorso, 9 ottobre, nella Sala consiliare del Comune di Castelleone di Suasa, sono stati riconsegnati alla Soprintendenza alcuni reperti sequestrati dalla Guardia di Finanza di Senigallia, nell’ambito di un’indagine più ampia condotta nel territorio suasano.

Il sindaco di Castelleone di Suasa

« È allo studio l’ipotesi di poter esporre questi ad altri beni sequestrati dalle forze di polizia sul nostro territorio e restituiti allo Stato. – annuncia una nota del Comune – Con l’occasione, il sindaco di Castelleone di Suasa, Carlo Manfredi, ha conferito un attestato di merito al Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ancona Rosario Lioniello e alla squadra di militari che ha condotto le indagini, coordinata dal tenente colonnello Francesco Salvo, comandante del Gruppo di Ancona e dal luogotenente Cariche Speciali Antonio Pezzulla, comandante della Tenenza di Senigallia. Il pomeriggio è proseguito con la visita all’area archeologica della città romana di Suasa».

I reprti dell’area archeologica dell’antica Suasa restituiti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X