facebook rss

Dopo 17 anni chiude il Consorzio Ankon

SPORT - Racchiudeva 5 realtà sportive di Ancona: ovvero Conero Planet, Luciana Mosconi Campetto Basket, Basket Girl e Cus Ancona C5 e Pallamano
Print Friendly, PDF & Email

Su lato destro: Cataldi e Lo Savio

 

Dopo 17 anni di attività il Consorzio Ankon chiude i battenti. Racchiudeva 5 realtà sportive di Ancona: ovvero Conero Planet, Luciana Mosconi Campetto Basket, Basket Girl e Cus Ancona C5 e Pallamano.  Una scelta ponderata che ha richiesto una lunga pausa di riflessione da parte del presidente Giorgio Cataldi e del direttore generale Fabio Lo Savio che in questi anni tanto hanno fatto per questa realtà cittadina che non ha precedenti in Italia. Un consorzio che chiude i battenti senza nessun debito. Il presidente del Cus Ancona David Francescangeli: «Il Consorzio Ankon ha fatto storia, è stata una grande intuizione ma che ha fatto il suo tempo. Il presidente e i consiglieri hanno deciso responsabilmente di mettervi fine e lo fanno restituendo il capitale ai soci e dunque in attivo e con tutti gli onori, le storie di tanti atleti, dirigenti e allenatori. Il Consorzio Ankon è stato per anni un patrimonio per lo sport della nostra città. Mi vengono spontanei dei ringraziamenti. Al presidente Giorgio Cataldi che ha creduto nel progetto facendosi paladino dell’idea che “insieme nello sport si può”.  Al direttore Fabio Lo Savio, solida fondamenta su cui si è poggiata la vita del consorzio». Le ultime parole del presidente del Cus Ancona non possono che non essere rivolte a Lorenzo Guzzini, morto lo scorso febbraio: «Lorenzo è stato un mio amico fraterno, fondatore del consorzio e vice-presidente, ma soprattutto esempio di passione e dedizione come in pochi altri si può riscontrare e grande dignità fino all’ultimo istante. Un grazie va rivolto anche ad Alberto Rossi, in rappresentanza del supporto del mondo imprenditoriale al Consorzio, elemento indispensabile per lo sport dilettantistico»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X