facebook rss

Contagi in Comune:
incrementato lo smart working

ANCONA - Chi potrà, lavorerà da casa. La decisione presa dal direttore generale Maurizio Bevilacqua dopo l'aumento dei positivi e delle persone in quarantena
Print Friendly, PDF & Email

L’ingresso degli uffici comunali

 

Aumento dei contagi in Comune: scatta l’incremento dello smart working. A decretarlo, il direttore generale Maurizio Bevilacqua: «In considerazione dell’aumento del numero di contagi e dei dipendenti in quarantena, si ritiene opportuno evitare per quanto possibile la presenza dei dipendenti a Palazzo del Popolo» ha fatto sapere in una nota.  «L’utilizzo dello smart working verrà dunque incrementato in tutti i settori e per quanto riguarda Palazzo del Popolo riguarderà per la prossima settimana tutti i dipendenti, ad esclusione di quelli che svolgono funzioni che richiedono la presenza fisica in ufficio. Tale provvedimento vuole tutelare i dipendenti e la cittadinanza che usufruisce dei servizi recandosi a Palazzo del Popolo. Resteranno attivi i servizi essenziali onde evitare, per quanto possibile, disagi per la cittadinanza». L’Amministrazione ha inoltre fatto sapere che si prevedono test preventivi per i dipendenti, a partire da quanti dovranno restare in presenza, indipendente dal contatto avuto con i positivi.

Sette classi in quarantena a Pietralacroce In isolamento dipendenti del Comune

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X