facebook rss

Si infortuna nell’area del laghetto
di Palazzo Borghese, senigalliese
salvata dal Soccorso Alpino

MONTEFORTINO - La ragazza in compagnia di amici era salita per il Fosso Zappacenere. Al rientro, scendendo è scivolata procurandosi un trauma alla gamba ed è stato necessario portarla in barella fino all'ambulanza
Print Friendly, PDF & Email

I soccorsi portati alla giovane escursionista di Senigallia stasera nella zona del laghetto di Palazzo Borghese a Montefortino

 

Si infortuna nella zona del laghetto di Palazzo Borghese, interviene il Soccorso Alpino e speleologico delle Marche e la salva. È da poco terminato l’intervento delle squadre del Soccorso Alpino della stazione di Montefortino per prestare assistenza ad una giovane di Senigallia che si è infortunata scendendo dal laghetto di Palazzo Borghese. In compagnia di due amici, oggi era salita per il Fosso Zappacenere con l’intento di raggiungere Il laghetto ma, complice la brevità delle giornate, ha preferito rinunciare. Sulla via del ritorno, la giovane è scivolata procurandosi un trauma alla gamba.  Nonostante la mitezza delle temperature, di questa stagione fa notte presto e i tre, impauriti dall’incombere del buio, sono stati costretti a richiedere l’aiuto dei Vigili del fuoco e del Soccorso Alpino (Cnsas, sezione di Ascoli), che hanno provveduto a prestare le prime cure ed a trasportarla in barella fino all’inizio del sentiero, dove era presente il personale del 118. La giovane è stata raggiunta a piedi, nella zona conosciuta come Il Canalone, e allo stesso modo aiutata a tornare nel punto da cui riprendere l’auto. L’operazione è durata in tutto oltre tre ore, ma l’importante è che sia finita nel migliore dei modi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X