facebook rss

Restano a secco con lo scooter rubato:
fermano un poliziotto
e gli chiedono i soldi per la benzina

DENUNCIATO un civitanovese che ha detto di aver guidato il ciclomotore fino a Porto Sant'Elpidio, dove il carburante è finito. Gli viene contestata la ricettazione
Print Friendly, PDF & Email

Polizia-controlli-prostituzione-Fratte-Porto-SantElpidio-notte-4-400x300

I controlli della polizia

 

Chiedono soldi per fare benzina al motorino, ma il mezzo era rubato e il denaro lo hanno chiesto ad un poliziotto: denunciato un civitanovese per ricettazione. Un episodio avvento ieri a Porto Sant’Elpidio, dove erano in corso controlli della polizia. Porprio durante le operazioni un agente, in borghese, è stato avvicinato da due ragazzi che gli hanno chiesto una piccola somma di denaro ed una sigaretta. Il poliziotto ha domandato a cosa servisse loro il denaro, e allora hanno indicato uno scooter appoggiato nelle vicinanze, raccontando che era finita la benzina e che avevano bisogno di almeno 5 euro per poter tornare a casa e di una sigaretta per tranquillizzarsi. L’agente si è insospettito e ha deciso di controllare il ciclomotore. E’ venuto fuori che era stato rubato nel Maceratese lo scorso 28 ottobre. Uno dei due ragazzi, che ha ammesso di aver guidato lo scooter fino al termine del carburante, è stato denunciato per ricettazione. Il proprietario del ciclomotore è stato rintracciato e, arrivato sul posto, è tornato in possesso del mezzo sottrattogli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X