facebook rss

Viola l’obbligo di dimora:
per il 30enne si aprono
le porte del carcere

FABRIANO - Il giovane doveva restare a casa in orario nottuno ma durante i controlli i carabinieri del radiomobile hanno accertato la sua assenza e l'hanno arrestato. Il magistrato ha deciso per il suo accompagnamento nell’istituto penitenziario di Ancona
Print Friendly, PDF & Email

 

Aveva l’obbligo di non uscire di casa nelle ore notturne ma durante i controlli dei carabinieri si è reso irreperibile proprio di notte e per lui si sono porte del carcere di Montacuto. I carabinieri del Nucleo operativo Radiomobile della Compagnia di Fabriano, comandata del capitano Mirco Marcucci, hanno accompagnato ieri in cella un 30enne extracomunitario, originario del Nord Africa, dopo aver segnalato l’episodio al magistrato. Preso atto della sua assenza in casa, i militari avevano prima scrupolosamente verificato l’attualità della misura coercitiva dell’obbligo di dimora e la presenza di eventuali benefici o di autorizzazioni a favore del giovane. Gli accertamenti svolti  però hanno inequivocabilmente rilevato che il comportamento del 30enne era stato arbitrario. Di qui la decisione dell’autorità giudiziaria e il suo accompagnamento nell’istituto penitenziario di Ancona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X