facebook rss

Lavori nell’alveo del fiume Esino

MAIOLATI SPONTINI - L'intervento di manutenzione ordinaria, finanziato per 80mila euro dalla Regione, nel tratto del corso d'acqua che attraversa il territorio di Moie
Print Friendly, PDF & Email

I lavori sul fiume Esino, nel tratto che attraversa Moie

 

 

Un tratto dell’alveo del fiume Esino, situato nel territorio di Moie, è al centro in questi giorni di un intervento di manutenzione ordinaria, richiesto dal comune di Maiolati Spontini e finanziato dalla Regione Marche. L’importo totale dell’intervento ammonta a circa 80 mila euro. I lavori riguardano la manutenzione del tratto del fiume immediatamente a monte della briglia, cioè del muro posto all’interno dell’alveo, adiacente al “Vecchio Rotone”, in via della Chiusa, fino a circa 300 metri a monte del ponte in via Torrette. In questa zona si sono verificate formazioni di depositi alluvionali e di sovrastante vegetazione arborea che riducono la sezione idraulica ostacolando il libero deflusso e determinando l’innesco di deviazioni del corso dell’acqua, con conseguente attivazione di fenomeni erosivi in corrispondenza dei presidi laterali e un’incidenza negativa sulle dinamiche fluviali.

La vegetazione presente, sia nell’alveo che sulle aree golenali e sulle fasce di rispetto, oltre ad interferire con il regime delle acque, limita anche l’ispezionabilità a vista delle sponde e costituisce un potenziale pericolo di occlusione in caso di caduta. «L’Ufficio tecnico della Regione ha, quindi, redatto un progetto che prevede dei lavori di riduzione della vegetazione e di movimentazione dei depositi in alveo che ostacolano il regolare deflusso delle acque, nonché di ripristino delle sponde erose. – specifica una nota del Comune di Maiolati Spontini – Il risultato sarà il miglioramento dell’officiosità idraulica e il conseguente incremento del livello di sicurezza, con riduzione dei rischi per la popolazione, le infrastrutture e il territorio, in accordo con le finalità del Piano di assetto idrogeologico. Per l’esecuzione dei lavori è stata individuata la ditta “Azienda Agricola San Vicino” di Castelbellino, di cui è titolare Cesaroni Claudio, che ha una specifica esperienza nell’ambito di lavori analoghi e una conoscenza del sito in cui deve essere eseguito l’intervento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X