facebook rss

Sottrae il figlio da scuola
e cerca di bloccare
i carabinieri: arrestato

SENIGALLIA - L'uomo già denunciato per maltrattamenti e aggressioni verbali dalla ex, ieri si è avventato contro i militari che erano intervenuti per portare il ragazzino in una struttura protetta insieme alla madre
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

 

E’ stato arrestato dai carabinieri di Senigallia, alla vigilia della Giornata internazionale per l’impedimento della violenza contro le donne, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale ma a suo carico è scattata anche la denuncia per sottrazione di minore e per maltrattamenti in famiglia. Una storia di vessazioni, quella accaduta a Senigallia che ha registrato il suo epilogo ieri, 24 novembre, con l’arrivo a scuola dei militari per prelevare e portare in una struttura protetta, insieme alla madre, il figlio 11enne dell’uomo. Oltre a segnalare i maltrattamenti e le aggressioni verbali che nei mesi scorsi che le avevano suggerito di interrompere la relazione, la donna aveva denunciato ai carabinieri un episodio che ha inferto un’accelerazione alle indagini e ai provvedimenti previsti dal ‘Codice Rosso’ attuati in collaborazione con la rete territoriale anti-violenza. Nei giorni scorsi l’uomo si era infatti presentato a scuola a prendere il ragazzino senza però comunicarlo alla madre e tenendolo distante da lei. Quando ieri è scattata l’operazione, lui è tornato a scuola per impedire che il figlio venisse portato via e durante una colluttazione avrebbe ferito un militare. Di qui l’arresto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X