facebook rss

Distributore di caffè h24 al Piano
I residenti: «Assembramenti continui»

ANCONA - I clienti dell'esercizio commerciale di Corso Carlo Alberto si dilungano in lunghe chiacchierate e abbracci dimenticando poi spesso di indossare nuovamente la mascherina - FOTO
Print Friendly, PDF & Email

Assembramento in corso Carlo Alberto

 

di Alberto Bignami

Sono ormai quotidiani gli assembramenti che si vengono a creare davanti ad un distributore automatico di bevande collocato in corso Carlo Alberto. A segnalarli sono i residenti dopo aver notato che il fenomeno iniziava ad essere continuo.
Gruppi di persone si fermano per prendere il caffè dopodiché lo sorseggiano quasi sulla soglia dell’esercizio commerciali, raggruppandosi e iniziando lunghe chiacchierate. In alcuni casi non mancano poi gli abbracci, quasi a lasciare intendere che il posto si sia trasformato in un vero e proprio luogo di incontro.
Le forze dell’ordine perlustrano la zona ma poco dopo il passaggio, come raccontano gli stessi cittadini, il capannello di persone che si era allontanato consapevole di essere in difetto, torna a formarsi.
Con l’ultima ordinanza regionale, firmata dal governatore delle Marche Francesco Acquaroli lo scorso 19 novembre, anche i distributori automatici h24 sono stati contemplati all’articolo 4 il quale riporta come possano rimanere aperti con un orario limitato che va dalle 5 alle 22 ma «a condizione che si osservi il divieto di assembramento – spiega l’ordinanza -, il distanziamento interpersonale, l’uso della mascherina e che l’impresa provveda alla igienizzazione e alla sanificazione degli ambienti almeno due volte al giorno».
Dalle immagini scattate dai residenti, appare in maniera palese come però il distanziamento non venga osservato correttamente. In alcuni casi, anche chi ha finito di sorseggiare il caffè rimane poi sul posto, tenendo pure la mascherina abbassata e continuando a chiacchierare. Non da ultimo, la maleducazione di alcuni clienti che, anziché gettare i bicchierini negli appositi cestini, preferisce lasciarli a terra tra siepi e aiuole.

Assembramento in corso Carlo Alberto

Assembramento in corso Carlo Alberto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X