facebook rss

Padre Raniero Cantalamessa
cardinale senza essere stato vescovo

ROMA - Il religioso nato a Colli del Tronto, ora porporato, non lascerà il saio del frati minori cappuccini. Ha chiesto ed ottenuto da Papa Francesco la dispensa dall'ordinazione episcopale
Print Friendly, PDF & Email

Padre Raniero Cantalamessa

Padre Raniero Cantalamessa è diventato cardinale. A crearlo Papa Francesco nel Concistoro di ieri, sabato 28 novembre, insieme ad altri 12 alti prelati (leggi qui).

Ma il religioso di Colli del Tronto, predicatore della Casa pontificia e volto noto della televisione, ora porporato,  rimarrà un frate e il saio sarà sempre la sua veste.

Padre Cantalamessa ha infatti chiesto al Papa, ed ottenuto, la dispensa dal diventare vescovo prima che cardinale. «Voglio morire con il mio abito francescano: cosa che difficilmente mi avrebbero permesso se fossi stato vescovo», ha detto al quotidiano “Avvenire”.

Raniero Cantalamessa è nato il 22 luglio 1934 a Colli del Tronto ed ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 19 ottobre 1958. Teologo e docente universitario, è stato nominato da Papa Giovanni Paolo II predicatore della Casa Pontificia.

Quando ha saputo di essere tra 13 religiosi scelti da Papa Francesco per essere nominato cardinale si trovava nell’Eremo dell’Amore Misericordioso, un ex convento dei Cappuccini a Cittaducale, dove celebrava la messa.

Numerose le sue apparizioni su Rai 1, dove ha condotto la rubrica “Le ragioni della speranza” nel programma  “A sua immagine”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X