facebook rss

Area verde delle Rupi:
progettato un percorso pedonale
con soste panoramiche

ANCONA - Interesserà il tratto compreso tra via Vasari e il campo da gioco del parco Pacifico Ricci. Investimento di circa 235mila euro
Print Friendly, PDF & Email

Il campetto di Pacifico Ricci

Un percorso di risalita pedonale con punti panoramici nell’area verde delle Rupi. E’ il progetto predisposto dall’amministrazione comunale nel tratto compreso tra via Vasari e il parco Pacifico Ricci. Si tratta di un investimento del valore di circa 235mila euro, somma finanziata – nel caso si dovesse arrivare al progetto definitivo – con i residui del Programma Innovativo in Ambito Urbano predisposto dal Mit. Lo stesso Ministero ha dato parere favorevole allo studio di fattibilità del progetto della Direzione Urbanistica del Comune. Si tratta di intervenire in uno dei punti più panoramici della città, attualmente non accessibile, e nel cuore degli Archi, quartiere soggetto ai lavori del Bando Periferie. Si legge nel report progettuale del Comune: «Il percorso di risalita in questione si configura come importante progetto complementare all’intera strategia di riqualificazione dell’ambito Parco Delle Rupi – Quartiere Archi in quanto consente una connessione diretta tra il campo da gioco “Pacifico Ricci”, sede di molteplici iniziative di socializzazione del quartiere, e “l’Aula Verde”, spazio all’aperto di recente sistemazione particolarmente usato dalla comunità che gravita attorno alla adiacente parrocchia del SS. Crocifisso». Il percorso pedonale di progetto ricade interamente all’interno di un’area di proprietà comunale e costituisce un nuovo punto di accesso al parco della Rupe da via Vasari. Stando all’ipotesi realizzativa, lo stradello «risalirà con lieve pendenza la rupe, costeggiando la chiesa del SS.Crocifisso parallelamente a via Vasari, sino a raggiungere il campo da gioco “Pacifico Ricci”. Il profilo del sentiero segue quanto più possibile le curve di livello in modo di collegare il punto di partenza e di arrivo con un percorso quanto più agevole possibile». Il percorso avrà uno sviluppo lineare di circa 130 metri ed una sezione trasversale larga circa 1,50 metri in terra stabilizzata. Ci saranno almeno di due piazzole di sosta munite di panchina in legno; staccionate in legno nei tratti pericolosi; opere di contenimento in legno a basso impatto ambientale; opportuni attraversamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X