facebook rss

Al Salesi arrivano i Babbi Natale acrobatici

ANCONA - Domenica, dalle 10, lo spettacolo per portare un sorriso ai piccoli pazienti
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

È attesa per domenica, a partire dalle 10, una spettacolare calata di Babbi Natale acrobatici sull’ospedaletto del Salesi. Per la terza volta, grazie all’impegno dei ragazzi di EdiliziAcrobatica (che negli anni scorsi avevano dato vita a una performance analoga, ma travestiti da supereroi) verrà donato un sorriso e un momento di svago ai piccoli pazienti ricoverati nei reparti.  «Come Fondazione – dichiara Antonello Maraldo, presidente della Fondazione Salesi – il nostro impegno costante è stare accanto ai bambini ricoverati. Il 2020, a causa della pandemia globale, ha reso più difficile la nostra missione, ma abbiamo trovato nuovi modi per non lasciare soli i piccoli pazienti del Salesi. Lo abbiamo fatto ogni giorno in quest’anno complicato, anche se la presenza dei nostri operatori e dei volontari nei reparti non è sempre stata consentita. Ma ora che arriva il momento più atteso dai bambini, quello dell’arrivo di Babbo Natale abbiamo voluto fare qualcosa in più per loro, così assieme a EdiliziAcrobatica, ci siamo inventati la sorpresa dei Babbi Natale che scendono dal tetto. E sebbene non potranno entrare nelle corsie dell’ospedale, sebbene non potranno consegnare ai bambini i doni che abbiamo preparato per loro, sappiamo che a ognuno dei piccoli pazienti verrà consegnato un regalo. Perché quest’anno il loro impegno nel combattere la malattia va premiato in maniera davvero speciale». «Oggi, ancor più che in passato, la possibilità di donare un sorriso ai bambini ricoverati all’ospedale Salesi è per noi fonte di gioia infinita – commenta Anna Marras, socia e consigliera con delega alle Risorse Umane di EdiliziAcrobatica -. La pandemia che ha travolto il pianeta ha reso ancor più difficile la vita per i bambini e in particolare per quelli ammalati e impegnati in un percorso di cura di lungo termine. Pensando al loro coraggio e alla loro voglia di vivere, anche noi di EdiliziAcrobatica ci sentiamo incoraggiati a non arrenderci mai. Perché il dono più grande non lo facciamo noi a questi bambini, ma sono loro, con il loro esempio a riempirci il cuore di speranza e felicità».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X