facebook rss

Prodotti ‘fantasma’ venduti online:
due denunce per truffa

SENIGALLIA - In un caso, erano stati pagati 200 euro per compare degli accessori di moda e capi d'abbigliamento. Nell'altro 150 euro per un Gps
Print Friendly, PDF & Email

Truffa online (foto d’archivio)

 

Con l’aumento degli acquisti in rete, crescono anche i casi di episodi di truffe.  L’ultimo,  in ordine di tempo, riguarda il caso di un acquisto di abbigliamento e accessori effettuato da una giovane senigalliese in vista delle festività . La giovane, dopo aver visionato vari siti, ha contattato il venditore e contrattato il prezzo della merce: 200 euro. L’acquirente ha provveduto al pagamento, rimanendo in attesa che le arrivasse la merce acquistata. Trascorsi pochi giorni, la donna ha tentato, invano, di contattare il venditore che a quel punto si rendeva irrintracciabile. E’ stata così sporta denuncia. Di seguito agli accertamenti compiuti, gli agenti del Commissariato  di Senigallia sono riusciti a risalire all’autore della truffa: un 30enne pugliese con diversi precedenti per reati analoghi. E’ rimasto truffato anche un senigalliese che nei giorni scorsi si è messo alla ricerca di un sistema Gps utilizzato dagli appassionati di ciclismo per monitorare i percorsi effettuati. L’uomo dopo aver trovato l’oggetto  in vendita su un noto sito di acquisti on line, contattava il venditore il quale ha messo subito a disposizione i dati per il bonifico del valore di 150 euro.  Dopo alcuni giorni, nonostante il buon esito del pagamento, l’acquirente ha chiamato il venditore il quale accampava alcune giustificazioni circa il mancato recapito dell’oggetto e riferiva poi che per errore gli aveva inviato un pacco con all’interno una mattonella ma che dopo pochi giorni sarebbe arrivato l’oggetto acquistato. Il Gps non è mai arrivato. Gli accertamenti eseguiti dai poliziotti consentivano di denunciare un 40enne originario del Lazio con diversi precedenti per truffa.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X