facebook rss

Buoni spesa alimentare:
oltre 800 le domande

JESI - Per le prime 609 risultate idonee sono stati già erogati i contributi che quest’anno sono in formato elettronico tramite appositi voucher
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

 

Sono state 823 le domande pervenute in tempo utile all’Asp Ambito 9 per l’accesso ai buoni spesa per la solidarietà da parte di cittadini del Comune di Jesi. E per le prime 609 risultate idonee sono stati già erogati i buoni che quest’anno, come noto, sono in formato elettronico tramite appositi voucher. Gli uffici dell’Asp Ambito 9, a cui il Comune di Jesi ha delegato – come spiega in una nota – anche questo servizio per le famiglie in difficoltà, sono al lavoro per continuare ad erogare i buoni fino ad esaurimento delle risorse assegnate, pari a 211.898 euro. I buoni spesa alimentare hanno un valore che varia dai € 150 a € 450 a seconda della composizione del nucleo familiare. Beneficiari, come previsto dal bando scaduto alle ore 10 di questa mattina, sono diverse categorie di persone: coloro che risultavano privi di qualsiasi reddito o copertura assistenziale, nuclei familiari monoreddito derivante da lavoro dipendente con cassa integrazione o derivante da attività autonoma il cui titolare dell’attività abbia chiesto il trattamento di sostegno previsto per legge, nuclei segnalati da soggetti del terzo settore o a carico dei servizi sociali.

Tutti i beneficiari sono stati avvertiti (o saranno avvertiti per i nuovi) con sms o posta elettronica del contributo ricevuto che potranno spendere esibendo tessera sanitaria o codice fiscale. Lo potranno fare nei 9 esercizi commerciali di generi alimentari di Jesi che si sono accreditati secondo le procedure previste. Per gli altri Comuni che hanno delegato il servizio all’Asp Ambito 9 (Castelbellino, Castelplanio, Filottrano, Maiolati Spontini, Monsano e Monteroberto) il bando resta aperto, fino a diversa comunicazione da parte dei Comuni interessati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X