facebook rss

Guarito dal Covid a 85 anni, torna
all’ospedale per un malore e muore

OSIMO - Mario Maracci si è spento oggi all'Inrca di Ancona da dove era stato dimesso a dicembre. Martedì i funerali nella chiesa di San Carlo Borromeo
Print Friendly, PDF & Email

Mario Maracci

 

 

Riesce a guarire dalla Sars CoV2 e viene dimesso dall’ospedale a dicembre. All’insorgere di un nuovo malore viene di nuovo ricoverato e muore per altre patologie. L’osimano Mario Maracci, è deceduto oggi all’ospedale Inrca di Ancona. Aveva 85 anni e nel pieno degli anni lavorativi aveva prestato servizio anche all’ex ospedale ‘Muzio Gallo’ di Villa. A dare notizia della sua scomparsa, con un messaggio commovente di addio pubblicato su Facebook, è stato il figlio Sauro, dipendente dell’ospedale Inrca-Osimo. La battaglia contro il Covid sembrava superata, tanto che il pensionato aveva potuto trascorrere le festività natalizie in famiglia, tra i suoi affetti. Tre giorni fa però si era sentito poco bene ed è stato di nuovo trasportato all’Inrca di via Montagnola. Aveva già problemi di salute dovuti all’età e alla fine il suo cuore, provato dalla sofferenza fisica, si è fermato. Tante le parole di affetto e di vicinanza che sono state espresse sui social media alla famiglia, rivolte anche alla moglie di Mario, Iginia Menghini. Da domani sarà aperta alle visite la camera ardente nella casa funeraria ‘Vigiani’ di via Oscar Romero, a San Biagio di Osimo. I funerali di Mario Maracci si terranno martedì 12 gennaio alle ore 15, nella chiesa di San Carlo Borromeo a Osimo. Dopo le esequie la salma sarà tumulata nel cimitero Maggiore della città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X