facebook rss

Pmi Day ‘virtuale’ all’Iis Laeng Meucci

OSIMO - L'emergenza Covid non ha fermnato l'evento. Agli studenti, in presenza nell’aula magna dell’istituto, sono stati forniti un visore monouso ed una applicazione appositamente da scaricare sullo smartphone per poter seguire il tour delle imprese promosso da Confindustria Marche
Print Friendly, PDF & Email

 

L’emergenza sanitaria non ha fermato l’entusiasmo e la passione con cui ogni anno le aziende del territorio e Confindustria Ancona aprono le porte ai ragazzi delle scuole in occasione del Pmi Day, la Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese. L’undicesima edizione dell’evento, che ha come obiettivi quello di comunicare ai giovani i valori e la cultura degli imprenditori e quello, sempre più ambizioso, di creare un ponte tra imprese e mondo della scuola per una continua crescita culturale e professionale, ha coinvolto le quinte classi dell’Istituto Laeng Meucci – sede di Osimo – in visite aziendali filmate e trasmesse on line. Il 26 novembre si sono virtualmente aperte le porte della azienda Zannini Spa per la classe Vmm del corso Tecnico Meccanica e Meccatronica; l’8 gennaio è toccato agli studenti della V Mat del corso professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica visitare l’azienda Semar – Tecnologia switching. «Agli studenti, in presenza nell’Aula Magna dell’Istituto Laeng, sono stati forniti un visore monouso ed una applicazione appositamente creata da Ubisive di Civitanova Marche da scaricare sullo smartphone per poter seguire il tour delle imprese. – fa sapere una nota della scuola – A fare gli onori di casa il prof. Paolo Falasconi, referente dell’iniziativa e il Dirigente dell’IIS Laeng Meucci, Ing. Angelo Frisoli, che ha sottolineato quanto sia importante avvicinare il mondo della scuola a quello del lavoro per favorire il dialogo e l’arricchimento reciproco».

I tour virtuali sono stati anticipati dal racconto degli imprenditori Stefano Zannini e Michele Palmieri, con il supporto di Stefania Santolini e Maria Giovanna, Confindustria Ancona, e Diego Mingarelli, presidente Piccola Industria Marche Nord, che, a proposito del Pmi Day, ha sottolineato come «la sua organizzazione in un momento di difficoltà come questo è un segno di speranza e di fiducia nel futuro. Occorre andare avanti con l’animo di imprenditori resilienti, pronti a sfruttare appieno ogni opportunità a partire da quelle offerte dalla tecnologia. Aver puntato sulla realtà aumentata ha un duplice obiettivo: da un lato consente ai ragazzi di visitare l’azienda a distanza, facendo virtù e tesoro dei vincoli imposti dal distanziamento. Dall’altro una tecnologia innovativa può aprire orizzonti anche per le imprese perché riduce le distanze e porta le aziende direttamente davanti agli occhi dei clienti». Per questa edizione il Pmi Day ha portato quindi all’attenzione dei ragazzi il tema della Resilienza, intesa come capacità di un’impresa di reagire ad un evento inatteso, come quello che stiamo vivendo. Palpabile l’entusiasmo e l’interesse degli studenti dell’Istituto Laeng con cui Confindustria Ancona ha voluto sperimentare in esclusiva questa nuova modalità di comunicazione attraverso la tecnologia virtuale ed il 3D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X