facebook rss

Scoperta centrale dello spaccio:
sequestrati soldi, droga e una pistola

JESI - I carabinieri hanno scovato in un magazzino con oltre otto chili di cannabis già essiccata, quasi un chilo di cocaina, 100mila euro in contanti e un'arma con sette colpi in canna. Indagini in corso per risalire agli utilizzatori del deposito
Print Friendly, PDF & Email

La cannabis sequestrata

 

Soldi in contanti, marijuana essiccata, cocaina e una pistola con sette colpi in canna. E’ quanto rivenuto nella giornata di ieri dai carabinieri della Compagnia di Jesi e dai colleghi  del Nucleo Operativo Ecologico di Ancona in un deposito seminterrato. Indagini in corso per risalire agli utilizzatori del magazzino. Inizialmente, l’operazione non era nata come un’attività antidroga. I militari hanno infatti  effettuato un controllo in un’autofficina di Jesi per verificare il rispetto delle normative ambientali in relazione alle gestione degli olii minerali e delle batterie esauste, nonché del rispetto della normativa per il contenimento del covid-19. Durante l’accertamento, l’attenzione dei militari è stata attirata da un forte odore, proveniente da un confinante magazzino posto in un seminterrato e riconducibile alla possibile presenza di marijuana. I carabinieri quindi, dopo aver avuto accesso al locale, hanno scoperto una vera e propria piantagione indoor di marijuana. La perquisizione del locale ha così consentito di rinvenire e sequestrare 1255 piante di marijuana, circa 8 chili di cannabis già essiccata, imbustata e pronta per la vendita, circa 800 grammi di cocaina, oltre centomila euro in contanti in banconote di diverso taglio ed una pistola cal. 6.35 clandestina con 7 colpi. Sono in corso accertamenti per verificare i materiali utilizzatori del locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X