facebook rss

Rissa al supermercato di Fabriano:
quattro denunce

LA POLIZIA ha chiuso le indagini sulla violenta aggressione avvenuta lo scorso 12 gennaio all'Eurospin di via Cortina San Nicolò quando una coppia di Sassoferrato aveva aggredito un addetto alla sicurezza del punto vendita che all'entrata aveva invitato al rispetto delle misure anti-Covid
Print Friendly, PDF & Email

Una pattuglia della Polizia di Fabriano

 

 

Quattro indagati per il reato di rissa, dopo la mattinata caotica scoppiata qualche settimana fa all’Eurospin di Fabriano. Le indagini relative alla brutale aggressione dello scorso 12 gennaio ai danni di un dipendente dell’esercizio commerciale Eurospin di via Cortina San Nicolò, condotte dal personale del Commissariato di P.S. di Fabriano, hanno permesso di individuare quattro responsabili, tra cui una donna, che sono stati quindi deferiti all’autorità giudiziaria per il reato di rissa. Quest’ultima, alla quale il dipendente del supermercato aveva contestato il non corretto utilizzo dei dispositivi anti Covid, lo aveva aggredito insieme al fidanzato, procurandogli 30 giorni di prognosi per una frattura alla caviglia. I due, lei di 27 anni e lui quarantenne (sono entrambi di Sassoferrato) avevano poi inseguito il dipendente che cercava di sottrarsi all’aggressione, in soccorso del quale erano intervenuti alcuni clienti del supermercato, con due dei quali, un 20enne e un 40enne entrambi di Fabriano, si era così innescata una violenta rissa. I 4 denunciati d’ufficio per rissa erano stati medicati al pronto soccorso dell’ospedale per contusioni quaribili, secondo i certificati medici,  dai 5 ai 7 giorni. Alcuni di loro hanno anche sporto querele per il reato di lesioni, che sono state allegate dagli investigatori al fascicolo inviato in Procura.

(ultimo aggiornamento alle ore 12)

«Mascherina su e igienizzate le mani» Coppia aggredisce operatore della sicurezza: scoppia il caos nel supermercato

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X