facebook rss

Nuova vita per i “rifiuti sportivi”,
i centri di raccolta nell’Anconetano

IL PROGETTO Esosport approda in regione. Dai materiali nasceranno piastrelle per parchi giochi e piste di atletica nelle zone terremotate. Si possono riciclare scarpe e palline da tennis, camere d’aria e copertoni
Print Friendly, PDF & Email

 

tennis-2100437_1920-325x211

 

Al via nelle Marche la raccolta di scarpe e palline da tennis, camere d’aria e copertoni per dare vita a nuova materia prima. Il progetto Esosport, finanziato dalla Regione e nato in collaborazione con federazioni sportive di atletica, ciclismo e tennis e Legambiente, ha come obietti o trasformare questi materiali “a fine vita” in nuovi parchi giochi e piste di atletica da donare ai Comuni colpiti dal terremoto.

Dagli scarti trattati infatti verranno create delle piastrelle di granulo riagglomerato, che, spiega Legambiente, «sarà donato gratuitamente alle amministrazioni pubbliche delle aree colpite dal terremoto per la realizzazione di nuove iniziative sul territorio, parchi giochi e piste d’atletica». Nello specifico il progetto prevede la possibilità di individuare la realizzazione de “Il Giardino di Betty”, un parco giochi per bambini dedicato a Elisabetta Salvioni Meletiou, che ha affiancato il marito nell’ideazione e nella gestione del progetto esosport fino al 2 luglio 2011, giorno della sua prematura scomparsa; oppure “La pista di Pietro”, che prevede la realizzazione di una pista di atletica di 60 mt in ricordo del grande Pietro Mennea, con il coinvolgimento diretto della moglie Manuela Olivieri.

La raccolta dei materiali avverrà grazie al posizionamento di contenitori all’interno dei circoli sportivi in cui potranno essere depositati i materiali a fine vita; accanto ai contenitori saranno presenti materiali informativi per specificare nel dettaglio il progetto e le sue finalità. Il progetto sperimentale prevede il servizio di raccolta fino a settembre 2021 al termine del quale verrà messo a disposizione il granulo per la messa in opera di giardini e/o piste di Atletica leggera.

In provincia di Ancona i centri raccolta si trovano al Palaindoor, Ancona Campo I;  al Cicli Sport Cingolani  di cia ex Arceviese a Pianello Di Ostra e nel negozio di bicilette Le Velo di via Marconi 166/Bis a Jesi. 

giorgia-latini-3-325x215

Giorgia Latini

L’iniziativa è stata presentata oggi anche alla presenza dell’assessora regionale Giorgia Latini oltre che dalla presidente di Legambiente Marche Francesca Pulcini. Alla conferenza sono stati presentati i testimonial delle federazioni che accompagneranno la campagna informativa in questi mesi. Daranno il loro volto a questo progetto: Angelica Ghergo, campionessa juniores 400m ostacoli; Giorgio Farroni, campione paralimpico ciclismo; Elisabetta Cocciaretto, componente Fed Cup; Stefano Travaglia, componente squadra Davis Maschile.

«Con questa iniziativa la Marche rafforzano la propria vocazione di comunità regionale attenta ai valori ambientali e ai temi della sostenibilità – commenta l’assessora allo Sport Giorgia Latini –. È particolarmente significativo che le discipline sportive coinvolte nel progetto si facciano testimoni e protagoniste di un bellissimo esempio concreto di economia circolare, dai forti risvolti sociali evidenziati già a partire dalle finalità di riutilizzo dei materiali riciclati».

&

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X