facebook rss

Ancona chiude i parchi, Foresi:
«La situazione è grave,
vogliamo dare un segnale»

PANDEMIA - Pronta l'ordinanza per rendere off limits i polmoni verdi della città. Già stamattina i primi cancelli interdetti con il lucchetto. Nel pomeriggio, un 'altra multa della polizia locale per uno spostamento senza stato di necessità
Print Friendly, PDF & Email

Il parco Gabbiano di Torrette

Emergenza Covid: Ancona chiude tutti i parchi. Nelle prossime ore è attesa la pubblicazione dell’ordinanza per rendere off limits le aree verdi del capoluogo che si appresta a passare la seconda settimana consecutiva in zona rossa. Già questa mattina sono stati chiusi i parchi a cui si accede dai cancelli: lucchetti e catene per interdire l’accesso.

Stefano Foresi

Nessun nastro (almeno per ora) alle aree pubbliche a cui si può accedere liberamente, senza dunque passare dai cancelli. Non è ancora chiaro se verranno chiusi tutti i parchi oppure solamente quelli che solitamente registrano un maggior afflusso. Oggi non era fruibili, per esempio, il parco della Cittadella e il Gabbiano di Torrette. Nessuna limitazione per il Belvedere di Posatora. L’assessore alla Sicurezza Stefano Foresi: «La situazione è grave, con questa decisione vogliamo dare un segnale forte ai cittadini: bisogna stare a casa ed uscire solo per necessità. Ancona è zona rossa. Dove non possiamo chiudere per l’assenza di cancelli, disporremo i controlli della polizia locale». Intanto, questo pomeriggio la polizia locale ha staccato un’altra multa: 400 euro a un cittadino che si trovava fuori dal suo domicilio senza motivi di necessità. Ieri sono state sanzionate altre due persone. Una è stata trovata senza mascherina.

Parco Gabbiano

Cittadella

Belvedere

Cittadella

Belvedere

«La mascherina è inutile»: multato al parco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X