facebook rss

Principio d’incendio all’ex Scandalli:
«Gesto grave e irresponsabile»

CAMERANO - La sindaca Annalisa Del Bello ipotizza un'azione dolosa, oggi pomeriggio, nel sito industriale dismesso a ridosso al bosco Mancinforte che poteva mettere «in serio pericolo un patrimonio pubblico naturalistico e l'intero paese»
Print Friendly, PDF & Email

L’ex opificio Scandalli dove sono divampate le fiamme

 

Task force di uomini e mezzi oggi pomeriggio per spegnere un principio d’incendio scoppiato nell’ex fabbrica di fisarmoniche Scandalli di Camerano, a ridosso al bosco Mancinforte. L’area industriale dismessa  attende da tempo di essere riqualificata. L’allarme è stato dato oggi pomeriggio intorno alle 16.15 dagli agenti della Polizia locale che vedevano il fumo fuoriuscire dal capannone.  «Ignoti si sono introdotti all’ interno del capannone ed hanno innescato un incendio. Sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando provinciale di Ancona.- scrive sui social media la sindaca Annalisa Del Bello – Oltre al grave gesto si è messo in serio pericolo un patrimonio pubblico naturalistico e l’intero paese. Richiedo senso civico e collaborazione da parte di tutti». Sull’episodio indagano gli agenti della Polizia locale e i carabinieri di Camerano, intervenuti sul posto insieme ai pompieri. La matrice dolosa del rogo è ancora tutta da verificare e  dimostrare. Le fiamme hanno danneggiato una parte del capannone  e sarebbero state alimentate da vecchi rotoli di stoffa abbandonati negli spazi interno alla struttura, in alcune parti accessibili.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X