facebook rss

Vigile del fuoco muore a 49 anni
sotto gli occhi dell’amico

ANCONA - Andrea Giachi, da due anni al Comando provinciale, oggi era fuori servizio e stava aiutando il conoscente in un agriturismo quando è stato colto da un malore improvviso che l'ha strappato all'affetto dei suoi cari. Inutili i soccorsi del 118
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Giachi

 

 

Un grave lutto ha colpito i vigili del fuoco di Ancona. Nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle 13, un improvviso e fatale malore ha strappato all’affetto dei suoi cari Andrea Giachi 49 anni, vigile del fuoco in servizio al Comando di Ancona. Libero dal servizio, si trovava con un amico a svolgere lavori in un agriturismo di Gallignano di Ancona quando, dopo aver raggiunto la stalla dei cavalli, si è accasciato a terra perdendo conoscenza. Sono stati inutili i soccorsi del 118. «Abile autista dei mezzi di soccorso ha sempre espresso spiccate competenze professionali che metteva a disposizione della collettività e dei colleghi senza risparmiarsi. – lo ricordano i colleghi di Ancona – Andrea, dopo aver svolto il servizio militare nei vigili del fuoco nel 1992, è entrato nei ruoli del personale operativo come vigile del fuoco nel 2017 e dopo un periodo al Comando di Pesaro Urbino è giunto ad Ancona due anni fa» . Anche il padre Sergio, ora in pensione, è stato uno vigile del fuoco così come il fratello Daniele 38enne, tuttora in servizio al Comando ed ex capitano della Luciana Mosconi Basket. Andrea Giachi lascia la moglie e due figli. «La notizia ha gettato nello sgomento il comandante ing. Mariano Tusa e tutto personale del Comando che si stringono attorno al dolore della famiglia» sottolineano i vigili del fuoco di Ancona. I funerali non sono stati ancora fissati mentre la camera ardente sarà allestita nella casa funeraria Le Muse, alla Baraccola di Ancona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X