facebook rss

Furto in un’abitazione,
poi la fuga per seminare i carabinieri:
due ladre in arresto

FALCONARA - Entrambe in dolce attesa, hanno rubato un salvadanaio contenente 2.500 euro in un appartamento di via Bixio per poi salire su una 500 rossa. Inseguite dai militari, hanno percorso anche alcune strade contromano prima di essere fermate in via Puglie. Sono state trasferite in carcere
Print Friendly, PDF & Email

La 500 usata per la fuga

 

Rubano un salvadanaio in un’abitazione, poi si danno alla fuga a bordo di una 500, percorrendo anche delle vie contromano: arrestate due ladre di origine serba, entrambe in dolce attesa. Sono state fermate ieri all’ora di pranzo dopo un inseguimento iniziato sulla Flaminia e terminato in via Puglie. Tutte e due, al termine dell’udienza che ha convalidato l’arresto, sono state condotte in carcere, a Villa Fastiggi di Pesaro. Sono state intercettate anche grazie al servizio di prevenzione messo in atto dai carabinieri della Tenenza di Falconara, predisposto in seguito ai furti commessi nei giorni scorsi.  Intorno all’ora di pranzo di ieri, una pattuglia di militari composta da uomo e donna – fingendo di effettuare acquisti nei pressi del mercato – ha individuato due donne, entrambe in avanzato stato di gravidanza e mai viste in zona, permeare all’interno della nota galleria di via Nino Bixio. Le donne erano state notate mentre un attimo prima uscivano da un portone all’interno della citata galleria (proprio nel circondario dove si erano verificati i furti nei giorni scorsi), dopodiché si erano inspiegabilmente fermate sotto quel porticato, come in cerca di qualcosa, guardandosi nervosamente intorno. Poco dopo si sono dirette verso una Fiat 500 di colore rosso parcheggiata a pochi isolati di distanza in via Trento. Nel frattempo, anche le pattuglie impiegate di controllo in altre zone della città erano state fatte velocemente convergere tra via Nino Bixio e via Leopardi, nella convinzione che la pista seguita poteva essere quella buona.

La refurtiva recuperata

Mentre le donne si accingevano a ripartire con l’auto, sono state prontamente avvicinate dai militari in borghese che si qualificavano, intimando l’alt per un controllo: di tutta risposta la donna al volante innestava la prima, lanciandosi sulla Flaminia in direzione Ancona. Di lì è scattato l’inseguimento da parte di una pattuglia istituzionale con sirene e lampeggianti.  L’utilitaria è stata bloccata davanti al centro commerciale Le Ville, dopo aver percorso la Flaminia a tutta velocità al centro strada, dall’intersezione di via Trento fino a via San Martino da cui risaliva sfrecciando proprio davanti alla caserma dei carabinieri, per poi imboccare contromano via Puglie e finire la sua corsa braccata da una seconda pattuglia della Tenenza, sopraggiunta frontalmente. Si è accertato così che la coppia di donne aveva appena consumato un furto in abitazione proprio all’interno del condominio dal quale era stata vista uscire dai carabinieri, dove, dopo aver forzato la porta con un arnese da scasso (un grosso cacciavite a taglio ritrovato occultato all’interno del carter in plastica posto vicino al cambio della 500), all’interno della camera da letto aveva asportato un salvadanaio in latta contenente i risparmi di un anno intero, risparmi che una giovane coppia aveva destinato per la realizzazione di una vacanza per la prossima estate.  All’interno del contenitore metallico, su cui era stata realizzata con un pennarello la scritta “Vacanze 2021”, sono stati rinvenuti oltre 2.500 euro in banconote di vario taglio, un bottino tutt’altro che magro per le due giovani mamme in dolce attesa: hanno 20 e 30 anni, sono senza fissa dimora di origini serbe, e vantano numerosissimi precedenti per reati contro il patrimonio, commessi in tutta Italia. Una è al quinto mese di gravidanza, l’altro all’ottavo. Questa mattina, il giudice ha convalidato l’arresto e disposto per entrambe la custodia cautelare in carcere, ricorrendo esigenze cautelari di eccezionale rilevanza tali da superare la norma che esclude l’applicazione della massima misura cautelare per le donne in stato di gravidanza. Le ladre saranno anche proposte per il foglio di via obbligatorio dal Comune di Falconara Marittima.  Infine sono state ambedue sanzionate per inosservanza alle prescrizioni Covid, tenuto conto che entrambe mantengono la residenza anagrafica nel Comune di Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X