facebook rss

Presidente Authority, il Pd:
«Era da evitare un salto nel buio»

INTERROGAZIONE dei democrat sul futuro del porto e la non riconferma di Rodolfo Giampieri: «Quali sono le ragioni che hanno portato la giunta regionale a sostenere un candidato slegato dai bisogni del territorio?»
Print Friendly, PDF & Email

Il gruppo consiliare del Pd

«Avevamo espresso da tempo la necessità che sulla nomina del nuovo presidente dell’Autorità di Sistema Portuale si evitasse un salto nel buio con una figura slegata dal territorio. Purtroppo la giunta regionale ha tirato dritto per la sua strada, non solo evitando ogni confronto con l’opposizione, ma ignorando completamente le indicazioni provenienti dalle istituzioni cittadine, dalle realtà imprenditoriali del porto, dalle associazioni di categoria e dalle organizzazioni sindacali. Ora, però, il presidente Acquaroli venga in consiglio a rendere conto delle ragioni della sua scelta». Così il gruppo assembleare del Partito Democratico annuncia un’interrogazione in consiglio regionale sul cambio al vertice dell’Authority. «Cambiare è certamente lecito – continua la nota – ma di fronte a un passaggio così importante, che va peraltro a interrompere una gestione largamente apprezzata dal tessuto produttivo e dalle amministrazioni interessate, vogliamo capire le argomentazioni di natura tecnica e gestionale alla base del mancato sostegno da parte della giunta regionale alla riconferma di Rodolfo Giampieri, nonostante gli importanti progetti intrapresi e gli obiettivi raggiunti durante la sua presidenza, e il perché si sia preferito virare su  un candidato estraneo alle problematiche del territorio. Forse non esistevano nelle Marche personalità con i requisiti adatti a ricoprire la presidenza dell’Authority? E quali sono i temi di indirizzo progettuale, tecnico e gestionale che sono alla base della scelta dell’ingegner Matteo Africano? QualI le sue specifiche competenze di settore che lo hanno reso una figura più congeniale a ricoprire il ruolo in questione? Auspichiamo risposte convincenti, perché diversamente dovremo prendere atto che, ancora una volta, con questa giunta le logiche politiche nazionali sono prevalse sugli interessi del territorio». L’interrogazione presentata dal gruppo dem, infine, chiede al presidente Acquaroli di esprimersi circa la riconferma dell’attuale segretario generale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centrale, l’avvocato Matteo Paroli, il cui mandato scadrà il prossimo 31 luglio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X