facebook rss

Alla Mole la cerimonia dei Ciriachini:
encomio per gli operatori sanitari
L’elenco di tutti i premiati

ANCONA - Per il secondo anno premiazioni senza pubblico in sala. Massimo riconoscimento per il presidente uscente dell'Autorità Portuale, Rodolfo Giampieri. Tra gli altri, a ricevere le civiche benemerenze, saranno i vigili del fuoco che hanno spento il rogo all'ex Tubimar, gli organizzatori del presepe di Candia, commercianti, forze dell'ordine e associazioni di volontariato
Print Friendly, PDF & Email

Rodolfo Giampieri

 

Conto alla rovescia per la cerimonia di assegnazione delle civiche benemerenze che- nel rispetto delle misure vigenti per il contenimento dell’emergenza epidemiologica in corso- si svolgerà quest’anno nuovamente in presenza, il 4 maggio, giorno patrono di San Ciriaco, con inizio alle 12 all’Auditorium della Mole e sarà preceduta alle 10 dalla Santa Messa in Cattedrale. La cerimonia avrà luogo in assenza di pubblico: sarà riservata cioè ai soli destinatari dei “ciriachini” e alle autorità che consegneranno le benemerenze. Verrà trasmessa in diretta Tv (Arancia television canale 210 o tramite app su cellulare) e in streaming sulla pagina Facebook del Comune.  Dopo un attento esame delle numerose proposte pervenute sia per l’anno in corso, sia per quello precedente, la giunta ha deciso quest’anno di assegnare- come precedentemente annunciato- l’attestato di benemerenza con medaglia d’oro a Rodolfo Giampieri, presidente uscente dell’Autorità di Sistema portuale dell’Adriatico centrale. L’Amministrazione comunale ha deciso di tributare un encomio speciale agli operatori delle strutture sanitarie della città, ai loro collaboratori e ai volontari che hanno fronteggiato l’emergenza epidemiologica con una targa che verrà collocata nei reparti e nei luoghi significativi e che resterà a futura memoria:

Gli operatori sanitari al Palaindoor per lo screening di massa

L’elenco di tutti i premiati:

-La Carovana onlus, associazione nata nel 1998 e divenuta fondazione nel 2014, al servizio di persone diversamente abili, con lo scopo di supportarle in una dimensione di inclusione e autonomia. Conta oltre 40 volontari sotto la guida del presidente Nicola Magnanelli.

Corrado Conti, presidente della società CO.BA.R che grazie a lui è cresciuta e collabora con il Comune per iniziative di formazione, tirocini e donazioni.

Luigi Gasparoni, è stato attivo nel sisma del 1972 e nella frana del 1982, impegnato nelle circoscrizioni, circoli e comitati di quartiere in vari ambiti e nel Gruppo ADA.

Luciano Molinelli

Marcello Bedeschi,  figura di spicco in ANCI Marche di cui ha promosso l’avvio nel 1971, è stato collaboratore di figure come La Pira e Moro e nel 1982 ha fatto parte di un gruppo di lavoro richiesto da Papa Woityla. Ad Ancona ha affiancato in particolare il sindaco Trifogli dai tempi del terremoto e della ricostruzione e in progetti culturali.

Presepio vivente di Candia, nato nel 2002 su iniziativa dei parrocchiani della chiesa di san Giuseppe di Candia con i soci del circolo ANSPI La Casetta si sviluppa in un percorso di quasi 2 chilometri con 40 scene ed oltre 200 figuranti. E’ stato visitato negli anni da decine di migliaia di persone.

Enzo Baldassini, anconetano di Capodimonte e San Pietro, pur colpito da poliomelite agli arti inferiori si è dedicato strenuamente fin dalla sua nascita -31 anni fa- al Centro H, di cui oggi è presidente.

Casa dei Giovani Piero Alfieri, intitolata all’ideatore del progetto, docente e diacono scomparso prematuramente, l’associazione avviata nel 2017 promuove percorsi formativi e di recupero dei giovani.

Luciano Molinelli (alla memoria), fondatore del Gruppo Garbage Service, leader nella bonifica dell’amianto e siti inquinanti, ‘papa’ del Pelikan.

Caffè centrale Manfrini, arrivato alla sua ottava generazione è annoverato tra i bar storici d’Italia (le sue origini risalgono al 1850, sempre nello stesso edifico). Quest’anno compie 170 anni.

Giancarlo Gioacchini

Paolino Orlandini detto Paolo, ex partigiano, classe 1924, è stato tra i protagonisti della lotta contro l’occupazione antifascista.  Guidò più brigate partecipando alla Liberazione di Osimo e Ancona.

-Gabriele Fangi– (alla memoria), professore di Geomatica presso la Facoltà di Ingegneria dell’UNIVPM di Ancona, è scomparso nel 2020 lasciando ai suoi studenti una importante testimonianza storica e culturale.

Giancarlo Gioacchini– anconetano doc, fondatore nel 1970 della Galleria d’Arte Gioacchini.

Oratorio interparrocchiale delle frazioni di Montesicuro, Gallignano, Sappanico, Ghettarello, Casine di Paterno, Paterno e Aspio.

Ass.di volontariato AUSER prov.le di Ancona, operativa da oltre 30 anni come circolo ricreativo culturale.

Sandro Luconi, fondatore de la “Vetreria del Conero” che nel tempo ha dato vita a progetti importanti.

Giorgio Cataldi

Gruppo genitori e nonni Istituto Comprensivo Cittadella- M.Hack- hanno testimoniato senso civico e capacità di dedizione al bene comune, nonché amore per la cultura mettendo a disposizione tempo e competenze per contribuire all’allestimento dell’aula 3.0 e della biblioteca delle “Donatello”.

Giorgio Cataldi, ultimo presidente della Camera di Commercio di Ancona prima della aggregazione regionale.

Genitori e ragazzi contro il bullismo– La loro denuncia del 2019 ha consentito di aprire un’indagine per stalking ed estorsione aggravata a carico di baby bulli e di sgominare una banda di giovanissimi che arrivava a minacciare di morte le proprie vittime all’uscita da scuola o nelle piazze del centro città.

Un tratto del sentiero del Borghetto ripulito

-Gruppo di volontari dell’antico sentiero del Borghetto, persone che hanno riportato alla luce l’antico sentiero in questione, fitto di vegetazione e impraticabile da vari decenni, mettendo in collegamento Torrette con Posatora e Palombella in totale sicurezza per pedoni e ciclisti.

-Gruppo comunale di Volontariato della Protezione civile – istituto nel 2013 ad opera dell’Amministrazione comunale è composto da 35 volontari.

-Nicola Sbano (alla memoria). Scomparso nel 2020, legale di grande spessore e appassionato di politica, cultura e storia ha ricoperto incarichi di vertice nel PRI cittadino e come vicesindaco e assessore ha sviluppato molteplici iniziativa per valorizzare la città.

-Stefano Occhialini, laureato in Biologia marina, si è distinto sia come atleta di hockey in carrozzina elettrica, sia per l’attività dirigenziale nei Dolphins Ancona e nella Federazione Paralimpica ma soprattutto per la quotidiana attività di promozione dell’integrazione di soggetti con disabilità fisica nello sport e nella società.

Maria Letizia Gardoni

Giovanna Cipollari, insegnante e autrice di pubblicazioni è un punto di riferimento in campo educativo non solo per la nostra regione, in particolare per l’intercultura, la solidarietà interetnica e la pace. Fondatrice del CVM e dell’Università della Pace.

Maria Letizia Gardoni, laureata in Scienze e tecnologie agrarie e fondatrice di una azienda all’insegna dell’agricoltura biologica, è alla guida di Coldiretti Ancona e Coldiretti Marche dal 2018.

Scuola Maestre Pie Venerini, in occasione del superamento della soglia dei 200 anni di attività educativa nella città di Ancona.

CNGEI Corpo nazionale Giovani esploratori ed esploratrici italiani- sez. Scout Ancona APS, opera da 25 anni come protagonista della vita civile e sociale della città.

Nicola Basti

-Gabriella Venanzi, referente regionale e responsabile di A.M.C.E. Ancona, ha contribuito con la sua capacità e dedizione a rendere il Centro Epilessia di Ancona leader e secondo centro in Italia per numero di pazienti.

-Giorgio Orciani,  ha prestato servizio in attività di soccorso come vigile del fuoco volontario e poi come volontario di Protezione civile.

– Fiorenzo Conti,  docente di Fisiologia Medica alla Politecnica di Ancona e Direttore del Centro di Neurobiologia dell’invecchiamento all’INRCA. E’ ricercatore di fama internazionale.

-Enrico Meldolesi, titolare dell’omonimo negozio di abbigliamento sportivo ad Ancona è uno degli esponenti più longevi del commercio dorico.

-Nicola Basti (alla memoria). Deceduto recentemente a causa del Covid-19 , dottore commercialista in pensione, è stato una figura di rilievo nella Confartigianato e nella Camera di Commercio. Grande appassionato del mare, è stato per 12 anni alla guida della Lega Navale di Ancona.

Agenti di Polizia Locale Alex Barattini e Francesco Catalani protagonisti del salvataggio di due persone rimaste intrappolate nella loro vettura in un sottopasso allagato durante un forte temporale nel settembre 2019.

Vigili del fuoco all’ex Tubimar

-Sovrintendente capo Andrea Pincini– nel settembre 2020 si è distinto intervenendo in soccorso di una donna in procinto di partorire, scortando l’autovettura sulla quale viaggiava insieme al guidatore fino all’ospedale.

-Assistente capo coord. Polizia di Stato, Paolo Sorichetti, ha raggiunto importanti traguardi sportivi connessi ai compiti istituzionali, in particolare nel ciclismo e nel podismo, fino ad approdare alle Paralimpiadi di Atene nel 2004 come atleta guida di un maratoneta non vedente.

-Ispettore Superiore SUPS Polizia scientifica Marche -Abruzzo Paolo Brutti,  sfidando una forte mareggiata, fuori servizio, ha salvato un ragazzo di nazionalità britannica che rischiava l’annegamento nelle acque di Mezzavalle,

-Polizia di Stato: Ass. Capo Fabio Vito Daloisio, agente scelto Mattia Marchetti, per avere prontamente e con destrezza sventato un suicidio in un appartamento di via Lamaticci.

-Ass. Capo Mirco Rebechini e Ass capo Ilario Gentili per avere tratto in salto una persona disorientata affetta da turbe psichiche che si aggirava in via della Montagnola, rischiando l’investimento di mezzi pesanti.

-Sovrintendente della Polizia di Stato Luca Palmioli, il 2 marzo 2020 è intervenuto assieme al figlio, mentre era libero dal servizio, per salvare una persona anziana che stava tentando un gesto suicidario da una grondaia.

L’assistente della Polizia di Stato Riccardo Marucci e l’agente della Daniele Zaghini il 7 settembre 2020 hanno  tratto in salvo due turisti incidentati lungo la scogliera del Passetto.

Assistente capo Coordinatore Sandro Piccinni, nella ella notte tra il 23 e 24 marzo 2020 al termine del turno di lavoro ha notato una dozzina di persone ricoverate all’addiaccio e si è prontamente attivato per trovare un ricovero, contattando gli enti preposti.

– I due reparti di Polizia penitenziaria delle sedi di Montacuto e Barcaglione per avere gestito con alta professionalità e dedizione la difficilissima situazione pandemica all’interno degli istituti di pena.

-Capo Reparto vigili del fuoco  Germano Peschini, a lungo responsabile della Sezione Agonistica Canotaggio che vanta una squadra di 15 giovani atleti.

-Vigile del fuoco esperto Daniele Giachi, in prima linea per soccorrere la popolazione di Arquata del Tronto salvando persone sotto le macerie.  E’ capitano dalla Cab Stamura Basket Ancona.

polizia Penitenziaria all’ingresso di Montacuto

Vigili del fuoco intervenuti per domare incendio ex Tubimar di Ancona

-Luogotenente Gianluca Montelpare, Guardia di Finanza,  istruttore cinofilo antidroga regionale e responsabile addestramento di tutte le unità cinofile delle Marche è l’unico in Italia ad assicurare la presenza dei cani antidroga in tutti i comandi provinciali di una regione.

-Maresciallo Matteo Filograsso,  per la gestione delle trasfusioni di sangue da parte di militari in servizio e in congedo e dei loro familiari in collaborazione con il Centro Trasfusionale di Torrette.

-Brigadiere Odorisio Tateo, per fornire un qualificante apporto per organizzazione e gestione di eventi, convegni, tavoli tecnici e cerimonie che rinforzano il legame con la comunità.

-Luogotenente Luca Cristofanetti e  Nicolò Tomasicchio, Legione carabinieri Marche, si sono contraddistinti per l’impegno e per i risultati conseguiti nella attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

-Brigadiere Giuseppe Massimiliano Coscia, appuntato scelto Adriano Sergi, appuntanto scelto Girolamo Allegro e carabiniere Nicolò Tomasicchio per essere intervenuti la vigilia di Natale del 2020 per  mettere in salvo un uomo in procinto di lanciarsi nel vuoto dal ponte di Collemarino.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X