facebook rss

Elezione presidenza Campana:
«Potrebbe essere nulla,
mancava un componente del Cda»

OSIMO - L'Amministrazione Pugnaloni sottoporrà all'Istituto e all’Ufficio Scolastico regionale, per statuto preposto alla vigilanza sull’ente, di verificare se la delibera di nomina di Gilberta Giacchetti «sia viziata da nullità in ragione della mancata completezza dell’organo deliberante, dopo le dimissione del prof. Pietro Alessandrini»
Print Friendly, PDF & Email

Gilberta Giacchetti con il nuovo Cda dell’Istituto Campana, composto anche da Marco Anselmi, Francesco Pirani ed Enrico Taliani de Marchio ma carente solo di un componente dopo le dimissioni di Pietro Alessandrini

 

Elezione del nuovo presidente del Cda dell’Istituto Campana di Osimo, l’amministrazione Pugnaloni si riserva di verificare se la procedura di nomina sia viziata da nullità in assenza, in sede di voto, di uno dei 5 componenti del Consiglio di amministrazione, il prof. Pietro Alessandrini, dimesso e non sostituito dal Consiglio comunale prima della votazione stessa. A comunicarlo questa mattina è proprio l’amministrazione di centrosinistra al governo di Osimo.«L’amministrazione comunale intende porgere i più sentiti auguri di buon lavoro alla neoeletta presidente dell’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente, nella persona di Gilberta Giacchetti, e a tutto il consiglio di amministrazione appena insediatosi, con il quale auspica di avviare una proficua collaborazione per valorizzare i beni e le attività culturali della Città di Osimo. – esordisce il comunicato – Tuttavia, proprio a tutela dell’Istituto Campana, l’Amministrazione comunale, sulla scorta dei pareri legali acquisiti, sottoporrà al predetto Istituto e all’Ufficio Scolastico regionale, che per Statuto è preposto alla vigilanza sull’Ente, di verificare se proprio la prima delibera di nomina del Presidente sia viziata da nullità in ragione della mancata completezza dell’organo deliberante, essendo avvenuta la votazione prima che il Consiglio comunale provvedesse alla sostituzione del consigliere prof. Pietro Alessandrini che, come è noto, nei giorni scorsi aveva formalizzato la rinuncia all’accettazione della nomina».

«Vi è da dire infatti che a seguito della rinuncia del prof. Alessandrini, – si legge ancofra nella nota – il Comune aveva comunicato per pec sia all’Istituto Campana che all’Ufficio scolastico regionale che la nuova nomina, in sostituzione del prof. Pietro Alessandrini, sarebbe avvenuta nel consiglio comunale del 10 maggio – sottolinea la nota del Comune di Osimo – Per ragioni che al momento non riusciamo a comprendere, si è tuttavia deciso di procedere alla nomina del Presidente del cda senza attendere la nomina del nuovo componente. Resta inteso che l’iniziativa di questo Comune non deve essere in alcun modo letta o strumentalizzata politicamente quale opposizione alla scelta del nuovo presidente, che ovviamente è riservata all’autonoma scelta dei componenti del cda, bensì esclusivamente quale scrupolo a tutela della legittimità degli atti che il nuovo cda porrà in essere».

Gilberta Giacchetti è il nuovo presidente dell’Istituto Campana

«Cda Campana, i nodi iniziano a venire al pettine»

Nomine Cda Campana con giallo: il candidato della Lega in consiglio comunale votato solo dal centrosinistra

Gilberta Giacchetti entra nel Cda dell’Istituto Campana

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X