facebook rss

Formazione, lavoro
e imprenditoria giovanile:
siglato l’accordo WEatCO

CASTELFIDARDO - Sabato scorso lo hanno firmato Comune, Centro Caritas Missioni e Ucid
Print Friendly, PDF & Email

Un patto per promuovere la formazione professionale, il lavoro e l’imprenditorialità giovanile. Lo hanno siglato Comune di Castelfidardo, Centro Caritas Missioni e Ucid attuando un programma di reciproca collaborazione per sostenere le attività del progetto WEatCO, stimolato dall’Ufficio per la pastorale sociale e del lavoro dell’arcidiocesi Ancona-Osimo. «L’accordo quadro è stato firmato sabato mattina dal sindaco Roberto Ascani, dal presidente della sezione di Ancona dell’Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti Giuseppe Palestini e dal parroco Don Bruno Bottaluscio in rappresentanza del Centro Caritas & Missioni. – ricorda una nota del Comune do Castelfidardo – Come già illustrato in fase di presentazione, WE at CO, si realizza materialmente presso i locali ristrutturati dall’ex fabbrica di fisarmoniche in via Garibaldi, atti ad ospitare gratuitamente 24 postazioni. «Non si tratta di un semplice co-working, bensì di uno strumento originale ed innovativo che ben si innesta nel quadro della nuova legge regionale sulle start-up accompagnando il giovane in ogni passaggio. Precedenti esperienze di start up non hanno avuto un esito felice e duraturo perché al di là dell’iniziale supporto economico non c’è stata una preliminare analisi sugli sbocchi di mercato ed un susseguente sostegno nella fase di sviluppo, lasciando l’idea allo stato di fantasia. WEatCO poggia invece su un piano formativo preesistente e su un affiancamento costante di esperti nel settore prescelto, con i quali si può raggiungere una strutturazione solida e completa », hanno spiegato i sottoscrittori, auspicando di alimentare la nascita di una generazione di imprenditori con una nuova mentalità, più incline alla collaborazione pur nel rispetto della riservatezza».

Il bando è sostanzialmente sempre aperto: ogni quadrimestre una commissione seleziona le idee creative elaborate individualmente o in forma associata da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni. La prossima scadenza temporale per presentare progetti è quella del 31 luglio, al fine di iniziare l’attività a settembre. Il supporto del Comune, come spiegato dal sindaco Roberto Ascani, confluisce in tale accordo quadro che fissa i principi e i valori fondamentali, traducendosi non solo in contributi economici per sostenere le attività formative in collaborazione con gli Istituti scolastici del territorio, ma anche in azioni promozionali per promuovere e diffondere tale opportunità tra le parti imprenditoriali, sindacali e scolastiche. Un’iniziativa fondamentale per rilanciare l’occupazione giovanile in un periodo storico mortificato dall’emergenza sanitaria, all’insegna della sussidiarietà orizzontale da implementare e valorizzare nel territorio, verificandone ogni anno l’efficacia attraverso un tavolo congiunto (per info.: al link).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X