facebook rss

Il gatto “Calzetto” fugge di casa:
lo ritrovano al pub

ANCONA - L'avventura di "Calzetto", giovane micione che per tre giorni non ha dato notizie di sé, ieri ha trascorso la serata facendosi nuovi amici tra la clientela del Gasoline. Il proprietario, Corrado De Sanctis, è risalito poi alla proprietaria che lo è andato a riprendere
Print Friendly, PDF & Email

Corrado, “Calzetto” e Consuelo

 

Non siamo a Londra né a Dublino o Monaco ma nel quartiere del Piano, ad Ancona, dove un gatto è fuggito di casa per andare al pub.
Ma raccontiamo meglio la vicenda che ha visto protagonista “Calzetto”, giovane micione residente nel quartiere, che ha fatto stare in pensiero la sua padrona, la signora Consuelo, per 3 giorni e 3 notti.
E’ proprio domenica, infatti, che Calzetto è uscito di casa senza più dare sue notizie. Scattano le ricerche in strada da parte della donna e gli appelli su Facebook postati da un’amica quando «Ieri sera all’apertura l’abbiamo visto entrare nel pub – racconta il titolare del Gasoline di via Lauro Rossi, Corrado De Sanctis -. Ha iniziato a girare tra i clienti prendendosi tutte le coccole ed è rimasto qui per tutta la serata, quasi fino a chiusura. Non era di passaggio – prosegue – si è proprio fermato. Stava bene in mezzo ai clienti e, da lì, abbiamo capito anche che si trattava di un gatto domestico.»
Calzetto, insomma, aveva deciso di trascorrere la serata in maniera alternativa.
«Gli abbiamo dato dell’acqua e qualcosa da mangiare per rifocillarlo – aggiunge – dopodiché abbiamo pensato di guardare su Facebook se c’era qualche annuncio messo da parte di qualcuno che potesse averlo perso. Dopo poco più di un’ora, abbiamo avuto risposta e trovato la proprietaria che abbiamo chiamato per avvisarla del ritrovamento.»
La signora Consuelo è accorsa immediatamente al locale. «Ero disperata – racconta – e in questi giorni, appena potevo, andavo a cercarlo in giro e lo facevo per ore. Anche ieri sera ero uscita in fretta e furia, con il pigiama, dei pantaloni messi sopra, le scarpe da tennis e una torcia. Continuavo a cercarlo ovunque – prosegue – tra i cespugli, sotto le auto in sosta ma ormai con poca speranza fino a quando non mi hanno avvisata che stava al pub e, poco prima della mezzanotte, sono corsa subito là. Quei ragazzi sono stati davvero carinissimi – sottolinea – lo hanno curato come fosse il loro gatto. Appena arrivata, ho subito riconosciuto che era Calzetto. Mi veniva da piangere per la gioia quando finalmente l’ho ripreso in braccio. Sono felicissima – conclude – mi mancava immensamente»
Adesso Calzetto sta a casa, in ottima salute, e con la foto ricordo della sua avventura al pub.

(al. big.)

L’annuncio su Facebook

 

“Calzetto” al pub Gasoline

 

“Calzetto” al pub Gasoline

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X