facebook rss

Pregiudicati e risse al night:
il questore lo chiude per 20 giorni

Ancona - I poliziotti della Divisione Pas hanno applicato il provvedimento al locale di via Valle Miano in base all'articolo 100 del Tulps
Print Friendly, PDF & Email

La polizia mentre chiude il night club di Valle Miano

E’ stato chiuso questa mattina dai poliziotti della Divisione Pas il night club “Blue Moon” a Valle Miano. Gli agenti hanno applicato l’articolo 100 Tulps (Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza) su disposizione del questore. Il locale terrà la saracinesca abbassata per 20 giorni.
La decisione è stata presa a seguito della rissa verificatasi all’interno del locale, all’alba di domenica scorsa, quando a seguito delle chiamate al 112 intervennero sul posto le Volanti della polizia
I poliziotti trovarono in strada tutte e 7 le persone che avevano partecipato, alcune delle quali a terra sanguinanti.
Chiamato il 118 ed effettuato nel frattempo il controllo delle persone coinvolte, tutti sono risultati con precedenti penali per reati gravi tra cui oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, rapina aggravata, ubriachezza molesta, incendio, spaccio di stupefacenti, furto in abitazione, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.
Inoltre, ad uno di loro, era stato notificato proprio il giorno prima della rissa, un Avviso Orale emesso sempre dal questore di Ancona.
Sui luoghi della rissa, a terra, era stato trovato e sequestrato un coltello da cucina di una lunghezza complessiva di 32 centimetri oltre a una bottiglia di birra infranta, entrambi probabilmente utilizzati durante la rissa.
Infine nel luglio 2020, all’interno del locale, si erano verificati dei fatti che avevano destato forte preoccupazione per quanto concerne la sicurezza pubblica poiché un pregiudicato, cliente del night, aveva minacciato pesantemente una persona lì presente.
Nello stesso mese, una Volante era dovuta intervenire per una accesa lite tra un avventore e il personale del locale. Arrivata la polizia, il cliente perdeva sangue da una ferita lacero-contusa all’arcata sopracciliare destra e presentava escoriazioni al gomito destro e alla mano sinistra, riferendo di essere stato picchiato all’interno del night.
Avviate le indagini, i motivi di quest’ultima aggressione sarebbero riconducibili al fatto che il cliente aveva preteso prestazioni sessuali dalla figurante di sala, mentre si trovava dentro il locale in una sala riservata, dopo avere pagato una ingente somma di denaro per la consumazione di un cocktail.
Il questore Giancarlo Pallini ha quindi ritenuto che tutti i fatti accaduti nel giro di poco più di un anno, creassero un forte allarme sociale in quanto mettono a rischio la sicurezza collettiva e l’ordine pubblico, anche in relazione alle recenti segnalazioni di residenti della zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X