facebook rss

Consiglio aperto sulle baby gang:
accolta la richiesta delle minoranze

ANCONA – Calendarizzata per il 15 novembre, l'iniziativa parte dal gruppo FdI, a cui si è affiancata anche il resto dell'opposizione. Chieste anche sedute ad hoc su politiche cittadine sulla disabilità, organizzazione interna della Polizia locale, necessità di valorizzare le frazioni
Print Friendly, PDF & Email

 

 

«Per troppo tempo, il Consiglio comunale di Ancona è stato svuotato». Inizia così la nota con cui il gruppo FdI – a cui si è affiancata anche il resto dell’opposizione – comunica la richiesta di quattro sedute aperte su «tematiche che reputiamo importanti per la nostra città»: si va dalle politiche cittadine sulla disabilità, all’organizzazione interna della Polizia locale fino alla valorizzazione di tutte le frazioni. Si parte però con quello che è il tema di più stretta attualità: il contrasto al fenomeno delle baby gang, con Consiglio aperto ad hoc convocato per il 15 novembre. «Sentiamo la necessità di elevare la qualità delle sedute di questo organo – prosegue la nota –, affinché tutte le forze politiche possano confrontarsi in maniera più assidua, diretta ed approfondita su alcune delle tematiche rilevanti per il presente ed il futuro della città. È per questo che, insieme alle forze del centrodestra e con il supporto degli altri gruppi di minoranza, abbiamo presentato ben quattro richieste per altrettanti Consigli aperti. A questo punto, secondo il regolamento, il presidente del Consiglio sarà obbligato a convocare l’assemblea, aprendola anche all’intervento delle associazioni di cittadini e di categoria, ai comitati ed agli altri corpi intermedi interessati al tema in oggetto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X