facebook rss

L’Ancona-Matelica si arrende alla capolista
Lo scontro al vertice va alla Reggiana

SERIE C - Al Mapei Stadium finisce 3 a 1. Tutte le reti nel secondo tempo: Sereni accorcia le distanze al 91', due minuti dopo la chiude Scappini. Decisivo il rosso a Moretti, espulso poco dopo il proprio ingresso in campo. Oltre 400 tifosi biancorossi sugli spalti. I VOTI
Print Friendly, PDF & Email

Un momento del match di questa sera al Mapei Stadium

di Andrea Cesca

L’Ancona-Matelica si arrende alla Reggiana. La capolista si aggiudica il big match di giornata ed allunga in testa alla classifica. 3 a 1 il risultato in favore della squadra emiliana con le reti, tutte nel secondo tempo, di Zamparo, Sorrentino e Scappini per i padroni di casa e Sereni per i biancorossi. Sull’economia del risultato pesa e non poco l’espulsione rimediata da Moretti pochi minuti dopo il proprio ingresso in campo. La squadra di Gianluca Colavitto ha tenuto testa al più quotato avversario per un’ora, poi una volta subito il gol è rimasta in dieci uomini. La sconfitta di Reggio Emilia fa perdere ai biancorossi la seconda posizione di classifica, occupata nuovamente dal Cesena.

Oltre quattrocento tifosi di fede biancorossa gremiscono gli spalti del “Mapei Stadium – Città del Tricolore”. La capolista Reggiana, migliore difesa del girone, ospita l’Ancona-Matelica, vale a dire la squadra seconda in classifica con l’attacco più prolifico. Gianluca Colavitto si affida allo stesso undici titolare che sabato scorso ha superato l’Aquila Montevarchi. Il rientrante Sereni va in panchina, sono ancora indisponibili Delcarro e Ruani.

La Reggiana, a punteggio pieno in casa senza subire reti, va vicinissima al gol dopo 3’ con un colpo di testa di Zamparo, la palla si stampa sul palo. L’Ancona-Matelica non si fa intimorire ed all’8’ un gran destro di Gasperi costringe alla deviazione in calcio d’angolo Voltolini. I biancorossi prendono confidenza con la partita, al quarto d’ora la Reggiana rischia l’autorete sul calcio d’angolo di Del Sole, Guglialmotti saggia i riflessi di Voltolini. La partita è godibile, la Reggiana si riaffaccia pericolosamente nell’area di rigore avversaria al 22’ con una sciabolata di Sciaudone, Avella respinge corto poi sventa la ribattuta a rete di Rossi. E’ un momento favorevole per i granata, Avella alza in calcio d’angolo il sinistro di Sciaudone poi vola per smanacciare il colpo di testa di Zamparo. La Reggiana riprende in mano il pallino del gioco, prima del riposo c’è da annotare un colpo di testa di Zamparo da buona posizione che non inquadra lo specchio della porta.

Il secondo tempo si apre con un tiro dalla distanza di Lanini deviato in calcio d’angolo da Avella. L’Ancona-Matelica replica con un sinistro di Del Sole, Voltolini si salva in corner. La partita si sblocca al 62’ grazie ad una bella giocata di Lanini sulla sinistra, l’attaccante salta netto Iotti entra in area e serve all’indietro di Zamparo, la girata a rete non lascia scampo ad Avella, 1 a 0. Gianluca Colavitto corre ai ripari inserendo Sereni e Moretti, fuori Faggioli e Del Sole. Il doppio cambio non sortisce gli effetti sperati anche perché Moretti pochi minuti dopo il proprio ingresso in cambio si becca il cartellino rosso per un pestone rifilato a Luciani. Piove sul bagnato per l’Ancona-Matelica che si arrende definitivamente a quattro minuti dalla fine quando Sorrentino gira in rete di testa (in sospetta posizione di offside) un assist di Guglielmotti, 2 a 0. Al primo dei quattro minuti di recupero Sereni si infila tra due avversari, ruba palla, supera Voltolini e deposita in fondo al sacco la rete dell’1 a 2. L’illusione che la partita si possa riaprire tramonta definitivamente al 93’ quando Scappini, servito da Sorrentino, realizza la rete del definitivo 3 a 1.

L’Ancona-Matelica tornerà in campo sabato prossimo allo stadio Del Conero nel derby con la Fermana.

REGGIANA (3-4-1-2): Voltolini 7; Luciani 6,5 Rozzio 6,5, Camigliano 6; Guglielmotti 6,5, Cigarini 6, Sciaudone 6,5 (36’ st Muroni ng), Rossi 6 (42’ st Radrezza ng); Rosafio 5,5 (14’ st Neglia 6); Lanini 6,5 (42’ st Scappini 6), Zamparo 7 (36’ st Sorrentino 6). A disp.: Marconi, Contessa, Chiesa, Libutti, Laezza, Anastasio, Cauz. All.: Diana.

ANCONA-MATELICA (4-3-3): Avella 7; Tofanari 6, Masetti 6, Iotti 5,5, Di Renzo 6; D’Eramo 6, Gasperi 6, Iannoni 6; Del Sole 6 (22’ st Moretti 4), Faggioli 5,5 (22’ st Sereni 6,5), Rolfini 5,5. A disp.: Canullo, Vitali, Bianconi, Sabattini, Farabegoli, Vrioni, Papa, Maurizii, Noce, Pecci. All.: Colavitto.

Arbitro: Perenzoni di Rovereto.

Assistenti: Niedda di Ozieri e Massimino di Cuneo. Quarto uomo: Kamara di Verona.

Reti: st. 17’ Zamparo, 41’ Sorrentino, 46’ Sereni, 48’ Scappini.

Note: spettatori 5000 circa. Espulso Moretti al 74’. Ammoniti Rosafio, Gasperi, Rolfini, Cigarini, Muroni, Avella, Voltolini, Colavitto. Calci d’angolo 7 a 5 per la Reggiana. Recupero: 4’ (pt. 0’ + st. 4’)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X