facebook rss

Doppia festa per i 50enni
di Maiolati Spontini

DOPO LA SOSTA imposta l'anno scorso dalla pandemia, ieri alla tradizionale conviviale del mezzo secolo di vita, si sono ritrovati anche i cinquantunenni
Print Friendly, PDF & Email

 

Le immagini del tempo della scuola elementare e media sono state il filo conduttore della giornata di festa per i cinquantenni ed i cinquantunenni del comune di Maiolati Spontini. Ieri, domenica 24 ottobre, si è tenuto di nuovo, infatti, dopo la sosta imposta dalla pandemia, l’incontro conviviale per celebrare il traguardo del mezzo secolo di vita. È dal 2000 che si festeggiava continuativamente insieme con gli amministratori comunali. Ideato spontaneamente da un gruppo di persone, l’evento è stato poi sempre organizzato dal Comune. Nel gruppo social costituito per l’occasione sono state condivise alcune foto scattate davanti alla scuola elementare di via Trieste e alla media di via Gramsci, sempre a Moie, negli anni tra il 1976 e il 1983, e i festeggiati hanno voluto rinnovare quelle emozioni dell’infanzia e dell’adolescenza mettendosi in posa negli stessi spazi.

Il sindaco Tiziano Consoli, l’assessora ai Servizi sociali Beatrice Testadiferro, le consigliere comunali Monica Bocci e Romina Pieralisi – ricordauna nota del Comune – hanno preso parte alla giornata che è stata l’occasione anche per esprimere vicinanza a chi fa più fatica ad andare avanti, devolvendo un  contributo a sostegno delle spese quotidiane di una famiglia. «Abbiamo spedito l’invito a più di duecento persone nate negli anni 1970 e 1971 e attualmente residenti nel Comune e siamo riusciti a raggiungere anche chi nel frattempo si è trasferito altrove – ha spiegato la consigliera Bocci, che ha seguito l’organizzazione della giornata – e in tanti hanno apprezzato la proposta, come occasione per rivedersi e fare un piacevole salto nel passato. Alcuni di loro si sono ritrovati dopo tantissimi anni, tanto che qualcuno non si è subito riconosciuto. Chi non ha vissuto l’infanzia nel nostro Comune ed è arrivato dopo, ha ugualmente apprezzato la proposta come un’occasione per conoscere i propri coetanei e trascorrere una giornata in allegria e in amicizia».

A tutti i presenti, il sindaco Consoli ha consegnato una pergamena e ciascuno ha ricevuto, a scelta, in base ai propri interessi, una delle ultime pubblicazioni edite dal Comune. Chi lo ha desiderato, ha preso parte alla celebrazione religiosa nella chiesa Cristo Redentore e poi tutto il gruppo si è ritrovato al ristorante per il pranzo e le foto di gruppo attorno alla torta del 50esimo e 51ìesimo compleanno. «Ringrazio tutti coloro che hanno preso parte alla giornata – dichiara il sindaco Consoli – e hanno scelto di festeggiare insieme un anno così significativo della propria vita. È stata l’occasione per ripercorrere alcuni cambiamenti nella società e nella comunità di Moie e di Maiolati Spontini, per ricordare delle persone che hanno li hanno accompagnati e per esprimere il desiderio di camminare insieme uniti come comunità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X