facebook rss

Riparte la Fiera delle Cipolle:
come cambia la viabilità

FABRIANO - Dopo un anno di stop collegato alla pandemia, per tutta la giornata di domani il centro storico sarà animato dalla bancarelle. Per accedere nell’area sarà obbligatorio l’uso della mascherina anche all’aperto ed il possesso del green pass
Print Friendly, PDF & Email

(foto d’archivio)

 

Dopo un anno di stop collegato a lockdown e pandemia, domani, martedì 26 ottobre, torna la tradizionale “Fiera delle Cipolle” nel centro storico di Fabriano. L’ufficio Commercio su Aree Pubbliche del Comune ha comunicato che sono ammessi a partecipare tutti coloro che hanno un’autorizzazione decennale e chi ha inoltrato richiesta, non verrà invece effettuata la tradizionale spunta il giorno della fiera perché non permessa, considerati i rischi legati all’emergenza Covid-19. Per accedere nell’area della Fiera sarà obbligatorio l’uso della mascherina anche all’aperto ed il possesso di una certificazione verde (green pass) con esclusione dei minori di 12 anni. Agli ingressi della fiera saranno posti appositi cartelli informativi che ricorderanno anche il divieto di assembramenti .«Qualora sottoposti al controllo gli operatori di attività economiche all’interno dell’area fiere sprovvisti del green pass dovranno esibire l’autocertificazione che attesti la loro attività lavorativa; i residenti nell’area fiere sprovvisti di green pass dovranno esibire un documento di identificazione che certifichi la residenza» si legge nell’ordinanza dirigenziale che modifica la viabilità del centro in occasione dell’evento.

Dalle 6 di domani mattina fino alle 21.30 circa, nel dettaglio, in Via G.B. Miliani, Piazza G.B. Miliani, Corso della Repubblica, Piazza del Comune, Piazza Garibaldi, Via Cialdini (tratto dall’intersezione con via Fratti all’intersezione con Piazza Garibaldi e compresa via Filzi), Via Balbo (da Corso della Repubblica fino all’intersezione con Piazza Amedeo di Savoia) e Via Ramelli (dall’intersezione con Piazza Garibaldi all’intersezione con Via Le Conce) il transito e la sosta dei veicoli sono vietati, con la sanzione accessoria della rimozione dei veicoli in difetto. I veicoli provenienti da Via Cavour hanno l’obbligo di svoltare a sinistra in Via Marcoaldi, ad esclusione di quelli dei residenti dell’ultimo tratto: appositi preavvisi per gli automobilisti sono apposti per chi entra dal crocevia della ‘Pisana’ dalle tre diverse direttrici (V.le S. Scala, Via Dante e Viale Zonghi); i veicoli provenienti da Viale Della Vittoria con direzione di marcia Piazza G.B. Miliani, giunti all’intersezione con Viale Zobicco hanno l’obbligo di svoltare a sinistra; i veicoli che transitano in via Valpovera, giunti all’intersezione con Via San Filippo hanno l’obbligo di svoltare a sinistra verso via Bosima; i veicoli provenienti da Via Mamiani con direzione di marcia Piazza Garibaldi, giunti all’intersezione con quest’ultima hanno l’obbligo di svoltare a sinistra per Vicolo D. Chiesa o proseguire diritti per Via Fratti – Via Fontanelle; i veicoli che transitano in Via Cialdini, arrivati in Piazza Cairoli potranno proseguire solamente per via Fratti: appositi preavvisi per gli automobilisti saranno apposti su via IV Novembre e viale Serafini;

In Via Gioberti il transito dei veicoli è vietato, fatta eccezione per i veicoli dei residenti, i quali possono transitare a passo d’uomo ed a doppio senso di circolazione, con ingresso e uscita in Piazza Quintino Sella; in Via Balbo – nel solo tratto compreso tra Piazza Q. Sella e Via Mamiani – il senso di marcia è invertito rispetto al consueto, con segnaletica e transenna al crocevia con Via Mamiani; in Via Gentile, dall’intersezione con Piazza Manin, il transito veicolare è consentito ai soli veicoli dei residenti ed ai mezzi che debbono effettuare operazioni di carico e scarico; i veicoli provenienti da Via Castelvecchio, giunti in via Corridoni, dovranno obbligatoriamente svoltare a sinistra verso Piazzetta del Podestà: in tale breve tratto di quest’ultima via la circolazione sarà a senso unico di marcia con direzione Piazzetta Del Podestà. Infine il pilomat collocato in via Leopardi rimarrà abbassato fino a fine Fiera per consentire il transito a coloro che devono recarsi in Piazza Amedeo Di Savoia, con transenna all’inizio della discesa di Largo Bartolo da Sassoferrato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X