facebook rss

Ombrelli colorati su Corso II Giugno
contro la violenza sulle donne

SENIGALLIA - Per tutto il mese di novembre la via principale del centro storico resterà colorata da decine e decine di parapioggia sospesi, simbolo di protezione e di prevenzione per eliminare ogni forma di discriminazione. All’idea è collegato anche un concorso fotografico per studenti
Print Friendly, PDF & Email

Corso II Giugno a Senigallia ‘colorato’ dagli ombrelli

 

Il ‘Corso degli ombrelli’, potrebbe essere ribattezzato così Corso II Giugno a Senigallia. Tante le persone che curiosavano durante il montaggio degli ombrelli colorati, che “proteggevano” le teste dei passanti. Uno scenario inedito per Senigallia, che ha preso forma nella giornata di martedì scorso. L’autunno si tinge di tanti colori a Senigallia come ad Agueda in Portogallo e come a Pula in Sardegna. L’idea nasce nel 2012 in Portogallo, e precisamente ad Agueda: questa stravagante, ma originale idea di colorare le strade cittadine con numerosissimi ombrelli fluttuanti, creando delle vere e proprie opere d’arte all’aperto. Dal 2013 questo modo di allestire le strade si diffonde anche in Italia in numerosi eventi culturali, turistici e non solo. Ombrelli utilizzati anche come iniziativa contro la violenza sulle donne.

Senigallia ora avrà, fino alla fine di novembre, la via principale del centro storico piena di tanti colori e questi colori saranno il riflesso di decine e decine di ombrelli, posizionati come per magia a metà del cielo e pronti a significare l’inclusione sociale delle donne e la necessità di adottare misure di protezione per prevenire ed eliminare tutte le forme di discriminazione, soprattutto per le donne più vulnerabili (minori, indigenti, disabili, etc.). Fratelli d’Italia si congratula con il sindaco e la Giunta «per aver intuito e dato vita a questa iniziativa nata da una proposta dell’assessore con delega ai Servizi alla Persona e alle Pari Opportunità Cinzia Petetta (Fratelli d’Italia). L’ombrello rappresenta una protezione collettiva da assicurare a tutte quelle donne che hanno subito e che continuano a subire violenza, ma anche per ricordare quante donne, purtroppo, sono morte per mano di compagni, mariti, fratelli, padri, conoscenti e colleghi».

I tanti colori degli ombrelli ricordano come la violenza sulle donne non conosca confini nazionali tanto meno confini di razza.L’allestimento degli ombrelli avrà il compito di essere il volto pubblico dell’iniziativa, ma anche quello di sensibilizzare sul tema e di fungere da richiamo per il progetto fotografico. All’idea è infatti legato un concorso fotografico, “Uno scatto contro la violenza sulle Donne”, riservato agli studenti degli Istituti superiori di secondo grado del Comune di Senigallia. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 novembre. La premiazione avverrà mercoledì 24 novembre 2021 alla Rotonda, alle ore 10. Uno scatto culturale e fotografico per proporre una riflessione sulla condizione femminile. Le prime foto circolate sui social hanno già ricevuto tantissimi complimenti e apprezzamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X