facebook rss

Intitolato a Gino Strada
il parco di via Santa Chiara

OSIMO - Sabato mattina la cerimonia del taglio del nastro nell'area verde attrezzata della frazione di San Sabino
Print Friendly, PDF & Email

Il parco attrezzato di via Santa Chiara intitolato a Gino Strada

 

Il primo parco di Osimo che apre la propria funzione anche ai disabili sarà intitolato a Gino Strada. La scelta di dedicare al fondatore di Emergency, scomparso nello scorso mese di agosto, e a sua moglie Teresa Sarti a un’area pubblica della città, approvata anche su votazione in consiglio comunale, «non poteva che ricadere sull’area ludica appena realizzata nella nuova zona residenziale di via Santa Chiara, nella frazione di San Sabino. – sottolinea una nota del Comune di Osimo – Un uomo da sempre vicino ai più deboli meritava di essere ricordato in un’area comunale di grande valore simbolico e sociale. Perché il parco attrezzato di San Sabino è il primo inclusivo di Osimo, adeguato alla frequenza anche da parte di persone diversamente abili. Si tratta di 3.700 metri quadrati vicino all’asilo di San Sabino, nella quale sono presenti area giochi per bambini da 0-6 anni, un’area di fitness per giovani e adulti, dei tigli come essenze arboree e un punto acqua».

Per quanto riguarda i giochi, sono stati installati un cesto adatto anche a bimbi con disabilità, uno scivolo con arrampicata, il gioco della campana con i numeri a terra, un dondolo a forma di animale e due giochi sonori ovvero un tris di tamburi ed un xilofono. Le attrezzature sportive, richieste negli ultimi tempi a gran voce dai giovani che, causa lockdown, non hanno potuto frequentare le palestre, sono adatte per attività di total body secondo gli esercizi presenti nella cartellonistica esplicativa all’ingresso dell’area. Il costo complessivo dell’intervento è stato di 80mila euro. Sabato prossimo, 13 novembre, alle 10,30 è prevista l’inaugurazione con il classico taglio del nastro al quale è invitata la cittadinanza.

 

Osimo intitolerà una via a Gino Strada e Teresa Sarti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X