facebook rss

Vendevano online derivati della canapa,
blitz della Guardia di finanza e due arresti:
trovati 150 chili tra marijuana e hashish (Video)

CIVITANOVA - I finanzieri hanno messo a segno la perquisizione insospettiti dal forte odore che si sentiva nelle vicinanze dello stabilimento. In manette i soci della ditta, aperta nel maggio 2021: sono un 25enne e un 27enne, entrambi civitanovesi. Denunciati anche due dipendenti
Print Friendly, PDF & Email
L'operazione della Guardia di finanza

 

blitz-antidroga

La perquisizione con l’impiego dell’unità cinofila

 

Blitz della Guardia di finanza nello stabilimento di una Srl di Civitanova che si occupa di commercio online di prodotti derivati dalla canapa indiana: sequestrati oltre 158,5 chili di stupefacente, tra hashish e marijuana, e 6.300 euro in contanti. Arrestati i due responsabili, soci della srl. Si tratta di due giovani civitanovesi, un 25enne (socio di maggioranza) e un 27enne. Inoltre sono stati denunciati due dipendenti della società, sempre civitanovesi, si tratta di un 24enne e di un 32enne.

tiziano-padua

Il capitano Tiziano Padua, comandante della Compagnia di Civitanova

I finanzieri della Compagnia di Civitanova, guidati dal capitano Tiziano Padua, hanno controllato con il supporto dell’unità cinofila del reparto una azienda partendo dal fatto che nelle vicinanze della ditta (aperta da maggio del 2021) si sentiva l’intenso odore caratteristico dei derivati della canapa indiana. All’interno i finanzieri hanno rinvenuto numerosi scatoloni contenenti marijuana e hashish, in corso di sistemazione da parte di due dipendenti della società, addetti al facchinaggio e all’attività di segreteria, pronti per esser venduti on line e al dettaglio. Le sostanze stupefacenti, 157,8 chili chili in tutto, sono state quindi sequestrate. I finanzieri sono poi risaliti alla compagine sociale della società controllata, composta da un socio di maggioranza (al 51%) nonché amministratore unico e da un socio di minoranza (al 49%). Sono saltati fuori, nel corso delle successive perquisizioni domiciliari, 518 grammi di marijuana e 159 grammi di hashish nell’abitazione del socio di maggioranza, mentre in quella del socio di minoranza sono stati rinvenuti 6.300 euro in contanti, ritenuti dai finanzieri frutto degli illeciti proventi dell’attività, 12,50 grammi di marijuana e 13,22 grammi di hashish. Nel corso del servizio sono stati quindi complessivamente sequestrati oltre 143 chili di marijuana e circa 15,5 chili di hashish, per un totale di oltre 158,50 chili di sostanze stupefacenti. I due soci, responsabili della gestione aziendale, sono stati arrestati per spaccio e ora sono ai domiciliari. I due dipendenti sono stati invece denunciati in concorso. Ulteriori accertamenti verranno svolti anche per verificare eventuali profili di irregolarità in materia fiscale e lavorativa.

 

blitz-antidroga1-650x318

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X