facebook rss

Furto e borseggio in centro:
arrestato il ladro
con il reddito di cittadinanza

ANCONA - L'uomo, un pugliese 40enne, è stato inseguito dai poliziotti della Squadra Mobile in borghese dopo aver rubato alcuni capi di abbigliamento in una bancarella e il portafoglio ad un'anziana
Print Friendly, PDF & Email

Polizia in piazza Roma (Archivio)

Arrestato dopo aver commesso un furto in centro, la polizia scopre che il ladro ha pure il reddito di cittadinanza.
E’ accaduto ieri mattina in piazza Roma quando il malvivente, un 40enne pugliese pluripregiudicato, è stato colto in flagranza di reato dagli agenti in borghese della Squadra Mobile.
I poliziotti si trovavano a presidiare la zona del mercato quando hanno assistito ad un furto ai danni di un venditore ambulante.
Accortisi che aveva rubato da una bancarella 4 paia di pantaloni, si è subito dato alla fuga ma è stato inseguito da uno dei commercianti presenti.
Il ladro, con la merce rubata, dopo un primo tratto a piedi è salito a bordo di un autobus al capolinea della piazza ma vedendo che il mezzo tardava a partire, ha deciso di scendere e continuare la fuga attraversando piazza Pertini per poi arrivare in via Montebello dove è salito a bordo di un altro mezzo pubblico, la linea 8 che viaggiava in direzione del Distretto Militare.
A bordo del bus ad aspettarlo vi era però una poliziotta della Squadra Mobile che lo ha subito bloccato, immobilizzandolo a terra.
Sul posto è giunta immediatamente una pattuglia delle Volanti, nel frattempo intervenuta in ausilio.
Accompagnato in questura, la merce è stata restituita al legittimo proprietario, e l’uomo è stato dichiarato in arresto.
Durante gli accertamenti di rito effettuati dalla polizia, è emerso che il 40enne, con reddito di cittadinanza, sempre nella mattinata di ieri aveva rubato il portafoglio ad un’anziana mentre entrambi viaggiavano a bordo di un autobus.
Sono in corso accertamenti investigativi per riscontrare la responsabilità dell’arrestato anche di altri episodi accaduti nei giorni scorsi sempre in città.
L’uomo è stato trattenuto nella cella di sicurezza della questura e questa mattina, dopo la convalida dell’arresto, il giudice gli ha applicato la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune pugliese di origine, dove dovrà recarsi oggi stesso presentandosi alle autorità preposte.
Il questore di Ancona, Cesare Capocasa, ha inoltre disposto nei suoi confronti il foglio di via obbligatorio, con obbligo di dimora nel Comune di residenza, e con divieto di fare ritorno nella provincia di Ancona per 3 anni.

al.big.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X