facebook rss

Educazione stradale, la polizia
al Liceo Galilei

ANCONA - Sono state ricordate le vittime attraverso il libro “La strada e la vita” curato da Gioia Bucarelli, che lo ha dedicato al suo compagno di Huub Pistoor, morto nel marzo del 2019 in via dell'Industria, tra Polverigi e Agugliano
Print Friendly, PDF & Email

L’incontro al Galilei

 

Questa mattina i poliziotti della Stradale di Ancona hanno incontrato gli studenti del Liceo Scientifico Galileo Galilei per parlare di educazione stradale, in occasione della Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada che si è celebrata il 21 novembre scorso.
Ogni anno viene dedicato un momento di ricordo e riflessione alle vittime di incidenti stradali e ai loro famigliari. Per la prima volta questa giornata è stata proclamata nel 2015 dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, a testimonianza di quanto il tema sia di interesse mondiale.
Ad Ancona e in altre città delle Marche, in ricordo delle vittime sono stati illuminati alcuni palazzi storico-artistici e istituzionali.
I poliziotti hanno voluto dedicare l’iniziativa ai giovani, soprattutto a quelli che si affacciano al mondo della strada come utenti diretti. Con l’occasione questa mattina si è tenuto un incontro con alcuni studenti liceali del 4° e 5° anno nel quale sono state ricordate le vittime di violenza stradale attraverso il libro “La strada e la vita” curato da Gioia Bucarelli, che lo ha dedicato al suo compagno di Huub Pistoor, morto nel marzo del 2019 in via dell’Industria, tra Polverigi e Agugliano. Al progetto editoriale hanno contribuito diversi esponenti del mondo della cultura, della prevenzione e sicurezza stradale nonché fondazioni e associazioni che operano al fine di sensibilizzare cittadini e istituzioni sulla problematica dell’incidentalità.
Gli studenti, attraverso la visione di immagini e video, sono stati coinvolti in un dibattito sentito e partecipato. A tutti è stato rivolto il messaggio secondo cui le prime cause di incidenti stradali sono dovute a comportamenti errati e scorretti alla guida e, dunque, al fine di ridurre i numeri preoccupanti dell’incidentalità, molto possono fare le nostre azioni.

 

Huub Pistoor travolto dal rimorchio di un tir: un anno e tre mesi al camionista

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X