facebook rss

Bici spinta a terra, anziano ciclista
prende a pugni un 42enne

ANCONA - E' accaduto nei pressi di un bar di via Martiri della Resistenza. Ad intervenire sul posto, le pattuglie delle Volanti: a un 70enne sono stati sequestrati due coltelli. L'altro litigante è finito al pronto soccorso
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Litigio nella notte in via Martiri della Resistenza: un 42enne finisce in ospedale per dei colpi subiti al volto. L’altro contendente, un 70enne, pur avendo riportato delle ferite all’avambraccio ha rifiutato il trasporto al pronto soccorso. L’intervento della polizia è avvenuto poco dopo la mezzanotte dopo aver ricevuto la segnalazione che due uomini si  erano presi a pugni a calci dinanzi ad un bar. Uno dei due soggetti, 70enne pregiudicato, a seguito della lite presentava una ferita all’avanbraccio destro. Lo stesso si dimenava  con veemenza, nel tentativo di colpire ancora il suo avversario, tanto che gli agenti sono dovuti ricorrere alle manette per un breve lasso di tempo. Perquisito sul posto, gli agenti operanti hanno rinvenuto, in due sacchetti che l’uomo aveva con sé, due grossi coltelli, entrambi con una lama di 20 centimetri. L’uomo è stato denunciato per porto abusivo di armi. Il litigio sarebbe avvenuto per il fatto che l’altro soggetto, un uomo 42 anni, in evidente stato di alterazione da sostanze alcoliche nonché pregiudicato aveva gettato a terra senza motivo la bicicletta del 70enne.
Gli Agenti della Volante hanno quindi allertato il personale del 118 per le cure del caso. Il 42enne, oltre allo stato di ubriachezza accertato, presentava infatti tracce ematiche al naso e vari arrossamenti sul volto. E’ stato condotto al pronto soccorso dalla Croce Gialla.
Il questore sta valutando l’emissione di idonee misure di prevenzione a carico dei due soggetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X