facebook rss

Albero della discordia,
braccio di ferro tra Comune e cittadina
E intanto ‘crescono’ le transenne

ANCONA - Tutto nasce lo scorso giugno, quando alcuni rami caddero su un'auto in sosta, danneggiandola. Il Comune sostiene che le piante insistano su un giardino di una cittadina, a pochi passi dalla Galleria Risorgimento. La donna non ne vuole sapere di mettere in sicurezza la zona, declinando ogni responsabilità. La querelle potrebbe spostarsi in campo giudiziario
Print Friendly, PDF & Email

Il transennamento fuori dalla Galleria

di Giampaolo Milzi

Oltre a “far fuori” cinque posti auto per residenti, il transennamento che da diverse settimane caratterizza il tratto destro di largo Bevilacqua e quindi l’ingresso della galleria del Risorgimento (per chi esce dal centro) nasconde un rognoso conflitto tra l’Amministrazione comunale e una signora proprietaria di un giardino.
Si tratta del giardino sul retro di una abitazione al civico 89 di via San Martino, quello in cui, secondo i tecnici del Comune, sorge ancora l’albero da cui si staccarono i grossi rami che piombarono sulla carreggiata e sull’auto in sosta di un residente dello stesso numero civico, danneggiata per circa 3mila euro. L’incidente risale alle 11,15 del 10 giugno scorso. La messa in sicurezza della zona (l’ennesima fra tante in città con travi di legno e strisce bianco-rosse), pur avvenuta a distanza di tanto tempo, sta a significare che quell’area verde – sempre secondo fonti comunali – è tutto fuorché un giardino, piuttosto uno spicchio di giungla tale da mettere anche in futuro in pericolo la sicurezza pubblica.

L’albero caduto

Pare proprio che la proprietaria, coadiuvata dagli accertamenti compiuti da un suo ingegnere di fiducia, sostenga che l’albero della “querelle” non sia radicato nella parte verde di sua pertinenza ma, sebbene per un paio di metri o poco di più, nel più ampio terreno, anch’esso ridotto a giungla da anni, di proprietà comunale, tanto più che confina con il parco municipale – chiuso da una vita – che sovrasta l’intera entrata/uscita della galleria; parco al quale si accedeva dalla parte iniziale di via Oslavia, e che si prolunga scendendo dietro il palazzo di via San Martino (civici 89 e 79).
L’assessore comunale alle Manutenzioni, Stefano Foresi, ha “schierato in campo” l’Ufficio Verde coi suoi dirigenti ed esperti. Un’agronoma dello staff ha già compiuto un sopralluogo tra rovi ed erbacce cercando di fare chiarezza ma ciò che è chiaro per il Comune, va ribadito, non lo è per la signora chiamata in causa la quale declina ogni responsabilità (peraltro lo pseudo-giardino non sarebbe coperto da assicurazione) «e non ne vuol sapere di bonificare il sito a sue spese, tagliando parecchi alberi e rovi», ha confessato Foresi.

Come andrà a finire la vicenda? «Abbiamo fatto degli accertamenti, ma francamente non lo so – ha risposto oggi l’assessore -. Mi devo confrontare di nuovo con tecnici e funzionari. Probabile un secondo sopralluogo congiunto  in quella zona boschiva e cercheremo di risolvere la questione amichevolmente». E in caso contrario? «Saremmo costretti a fare ciò che non vogliamo, rivolgerci all’ufficio legale del Comune e fare causa alla residente…».
In realtà, se l’Amministrazione è dalla parte giusta, potrebbe percorrere un’alta strada visto che la legge è chiara su queste tematiche: se un edifico, una struttura, un manufatto o anche una sola pianta appartenenti a privati mette a rischio potenzialmente la pubblica incolumità in una zona comunale, e la proprietà non si attiva per eliminare quel rischio, è l’Amministrazione a doversi attivare per cancellare il rischio, in questa circostanza per la bonifica, per poi rivalersi economicamente sulla proprietà inadempiente.
Tuttavia una cosa è certa: se non sarà fumata bianca per una soluzione bonaria del conflitto, quelle transenne continueranno chissà per quanti mesi a deturpare l’immagine urbanistica di un trafficatissimo angolo di Ancona.

 

Cadono rami su auto in sosta: caos traffico alla galleria del Risorgimento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X