facebook rss

Osimo, movida e baby gang:
si valuta anche il ripristino
dell’ordinanza anti-alcol

LA PROPOSTA è emersa durante la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato stamattina dal prefetto di Ancona per affrontare le problematiche del centro storico. Il sindaco Pugnaloni ha partecipato all'incontro con il comandante della Polizia locale e ha garantito il potenziamento dei controlli nella fascia serale e l'implementazione della rete delle spycam
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Pugnaloni al tavolo del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica svolto stamattina in Prefettura

 

Più pattuglie, più spycam e magari anche la reintroduzione dell’ordinanza di divieto del consumo di bevande da asporto nelle ore serali nelle piazze dentro le mura, per ridimensionare il fenomeno delle baby gang nel centro storico di Osimo. E’ questo in sintesi l’esito dell’incontro svolto poche ore fa in Prefettura ad Ancona del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

«Questa mattina, assieme al comandante della polizia locale Daniele Buscarini, -racconta il sindaco Simone Pugnaloni – ho partecipato ad Ancona al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal prefetto Darco Pellos appositamente per affrontare le problematiche emerse nel centro storico di Osimo, con episodi di degrado, vandalismo e bivacchi nelle serate del week end. Alla presenza del colonnello provinciale dei carabinieri, del generale provinciale della Guardia di Finanza e del questore di Ancona, il prefetto ha assicurato che per i prossimi fine settimana, in particolare il sabato, verranno organizzati nuovi servizi interforze ma spostando l’orario dei controlli nella fascia serale, dalle 19 all’1, anziché di pomeriggio. Questo perché gli episodi di disagio segnalati dai residenti avvengono sempre dopo le 22».

Il sindaco, insieme al comandante Buscarini ha ribadito l’impegno sul campo della Polizia locale. «Abbiamo garantito la presenza e la collaborazione anche di una pattuglia della Polizia locale. – riferisce Pugnaloni – Inoltre il prefetto ha sollecitato l’amministrazione comunale a valutare la reintroduzione dell’ordinanza che già la scorsa estate vietata il consumo di bevande da asporto la sera nel perimetro del centro storico. Questa possibilità sarà valutata in una seduta di giunta. L’ordinanza per evitare il consumo di asporto, che spesso è causa di bivacchi e abuso di alcol, sarebbe semmai emessa non prima della prossima settimana. Al prefetto è stato anche garantito l’impegno del Comune nell’implementare la videosorveglianza pubblica con due appositi progetti seguiti dall’assessore alla sicurezza Federica Gatto ed entrambi già finanziati. Considerando le 81 telecamere attualmente presenti, entro aprile si arriverà a 115 ed entro al fine del 2022 saranno 127 le spy-cam comunali su tutto il territorio osimano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X