facebook rss

Chiude la Liomatic:
caffè amaro per 50 lavoratori

JESI - L'azienda, leader nella vendita di snack e bevande con distributori automatici, l'ha comunicato alla Filcams Cgil e alla Fisascat Marche sostenendo di aver avuto un calo d’incassi nel corso degli ultimi anni. Si apre un'altra crisi dopo quella della Caterpillar nella città di Federico II
Print Friendly, PDF & Email

I distributori automatici (foto d’archivio)

 

 

Non bastava la vertenza della Caterpillar. A Jesi se ne apre un’altra: chiude la Liomatic, con 50 dipendenti circa. L’azienda, leader nella vendita di snack e bevande con distributori automatici, ha comunicato ieri, ufficialmente, alla Filcams Cgil e alla Fisascat Marche la volontà di chiudere lo stabilimento jesino sostenendo di aver avuto un calo d’incassi nel corso degli ultimi anni. Ai lavoratori è stato detto, con appena un mese di preavviso, che l’azienda chiuderà i battenti dal 1 marzo. Il tutto prospettando due alternative e cioè o accettare trasferimenti molto lontani dalle proprie residenze o rinunciare al posto di lavoro.

«Alla società abbiamo chiesto di ritirare la procedura di chiusura – fa sapere Carlo Cotichelli, segretario provinciale Filcams Cgil Ancona – per discutere della questione con tempi più ampi; in tal senso, è stato sollecitato anche un incontro alla Regione per trovare la giusta soluzione. Solo ieri, la Filcams Cgil è stata informata di questa situazione con l’azienda che si è limitata a rendere nota una decisione già presa senza fornire ulteriori spiegazioni».«La Regione si è già impegnata per la prossima settimana a convocare il tavolo di confronto – aggiunge Sara Dominella, segreteria provinciale Filcams Cgil -; sarà l’occasione per congelare questa procedura di chiusura e valutare tutte le alternative possibili. Non dimentichiamoci che il territorio di Jesi è stato già ferito dalle vertenze della Caterpillar e del Federico II di Jesi: in tutto, si parla della sorte di 400 lavoratori».

 

Caterpillar, sit-in dei lavoratori alla rotatoria

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X